A- A+
Politica

Di Tommaso Cinquemani
@tommaso5mani

crosetto meloni
"Berlusconi ha tradito il suo elettorato: commercianti e artigiani". Guido Crosetto, fondatore insieme a Giorgia Meloni e ad Ignazio La Russa di 'Fratelli d'Italia', con una intervista ad Affaritaliani.it spiega il suo programma e si dice d'accordo con la proposta della Lega di mantenere il 75% delle tasse dove sono prodotte: "E' un modo per responsabilizzare la classe dirigente che deve pagare se sbaglia". Poi attacca a testa bassa il Pdl: "E' immorale che in molte Regioni siano stati paracadutati personaggi che dopo il voto non torneranno mai sul territorio". Il Pdl con il Pd? "Tutto può succedere".


Onorevole Crosetto, perché un elettore del Centrodestra dovrebbe scegliere il suo partito, Fratelli d'Italia, invece del Pdl?
"Perché stiamo cercando di costruire un Centrodestra nuovo, serio, che non abbia scheletri negli armadi e che parli a quelli che il Pdl ha tradito: commercianti e artigiani".

Fino ad un mese fa lei era una parte importante del Pdl che sosteneva questo governo...
"Non ho mai votato a favore di questo governo. La prova è il lavoro che noi abbiamo fatto in questi anni. Abbiamo messo la faccia sui temi che non hanno mai trovato ascolto nel Pdl, se non in campagna elettorale".

Da ex pidiellino, che cosa pensa della bagarre sulla formazione delle liste elettorali?
"Non voglio entrare in questa polemica. Noi crediamo in una politica fatta da persone oneste, radicate sul territorio e non paracadutate dall'alto. Vogliamo un partito che non sia personale. Trovo immorale il fatto che in Piemonte siano stati candidati personalità come Elio Vito, Daniele Capezzone e Annagrazia Calabria. Persone che dopo essere state elette non torneranno mai in Piemonte".

Lei ha detto che il Pdl ha tradito il suo elettorato di riferimento, come mai?
"Lo dicono i fatti: ad esempio appoggiando le politiche di Monti contro le quali io mi sono sempre battuto. Ma anche nell'ultima fase del governo Berlusconi con le politiche di Tremonti".

Il vostro slogan è 'mai con la sinistra'. Il Pdl potrebbe cercare un accordo con il Centrosinistra?
"Il Pdl ha delle priorità singole da perseguire, detto questo tutto può succedere".

Qual è il vostro rapporto con la Lega?
"Un rapporto normale. Anzi, su certi punti fanno discorsi simili ai nostri, anche se hanno candidato Tremonti".

E' d'accordo anche con la proposta di mantenere il 75% delle tasse nelle Regioni?
"Concordo con questa proposta. Il fatto che ci sia una responsabilizzazione della classe politica è un bene. Dobbiamo dare tutte le risorse agli amministratori locali e poi controllare come gestiscono tali fondi e quali servizi forniscono. Aggiungerei però che nel caso in cui un amministratore crei un buco di bilancio perda il diritto all'elettorato passivo".

Fiorello ha detto che voterà per la Meloni. Gli ha parlato, farà campagna elettorale per voi?
"Non lo abbiamo sentito, ma come Fiorello ci sono tante persone che vedono in un centrodestra serio la possibilità di sentirsi rappresentati".

Alfano ha il quid per fare il Presidente del Consiglio?
"Non lo so se ha il quid. Comunque prima vediamo se riusciamo a vincere. Di sicuro il quid ce l'ha chi, ad un mese dalle elezioni, ha deciso di lasciare un posto sicuro nel Pdl per fondare qualcosa di nuovo".

Raggiungerete la soglia di sbarramento alla Camera e al Senato?
"Sì, abbondantemente, saremo la sorpresa di questa campagna elettorale".

Tags:
crosettoberlusconimelonialfanopdltremontimonti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.