A- A+
Politica
Pd, prima grana per Letta. Delrio lascia, Marcucci prende tempo
Fonte facebook Andrea Marcucci

Nella giornata in cui il capogruppo alla Camera dei Deputati, Graziano Delrio, annuncia di essere pronto a farsi da parte, Marcucci (presidente dei senatori) temporeggia. All'assemblea del gruppo il renziano ha dichiarato, rivolgendosi al nuovo segretario Enrico Letta, che "la proposta di cambiare capigruppo", è "troppo generica" e rispondendo con una provocazione ha messo in dubbio anche il  ruolo dell'ex premier: "Capigruppo? Io voglio coerenza, bisogna interrompere la tradizione di avere segretari sempre uomini". Il prossimo appuntamento è per giovedi mattina alle 9, giorno in cui Marcucci ha convocato l'assemblea per eleggere la nuova guida. "Io rifletterò in queste ore su cosa dovrò fare", ha concluso il renziano

Via libera a una donna a capo del gruppo parlamentare del Pd alla Camera. Il Pd trova l'intesa durante l'assemblea tra deputati e segretario. Graziano Delrio, attuale capogruppo dem a Montecitorio, sulla parità di genere si è detto pronto a farsi di parte, disponibile a rinunciare al suo incarico per venire incontro alla richiesta di Enrico Letta. La votazione non avverrà oggi, ma nei prossimi giorni. In ogni caso sarà scelta una donna. Letta ha premesso di rispettare l'autonomia del gruppo, ha invitato a una consultazione interna per scegliere alcuni profili su cui poi eventualmente votare. "La divisione non è un pericolo. Le votazioni possono essere una ricchezza", è stato il ragionamento dell'ex premier che ha ringraziato "Graziano per come sta gestendo questo passaggio. Dimostra che siamo un grande partito. Siamo qui perchè abbiamo una responsabilità, verso il partito e il Paese. Voglio parlare il linguaggio della verità. Troverete in me un interlocutore aperto a tutti ma chiedo solo trasparenza e correttezza nei comportamenti  -ha spiegato il segretario dem - Datemi la possibilità di dimostrarlo. C'è un popolo, non siamo o siamo stati parlamentari per diritto divino, ma perchè abbiamo un popolo dietro che ci chiede di andare avanti seri e determinati. Di essere all'altezza".

E prima dell'assemblea Letta ha avuto un colloquio proprio con Delrio che ha rivendicato il lavoro fatto in questi anni, anche nel passaggio dal Conte I al Conte II. Il Gruppo del Pd alla Camera ha sempre rispettato le scelte del segretario Nicola Zingaretti e il segretario ha rispettato l'autonomia del Gruppo, ha osservato Delrio. Letta ha ribadito la necessità di "fare del Pd il partito guida di una nuova idea di progresso in Europa. Se condividiamo questa ambizione di giocare una simile partita in Europa non possiamo accettare di avere tutti uomini ai nostri vertici. In Europa la questione di genere è cruciale, la diversità rende più credibili, moderne, innovative le classi dirigenti".

Per l'ex premier, quindi, il Pd deve mettersi a capo di un'idea nuova di progresso in Europa e in quanto tale deve farsi interprete di un modo nuovo di vivere la parità di genere. Il segretario dem parlando al gruppo parlamentare della Camera dei Deputati, è tornato a chiedere che le donne siano messe in grado di svolgere una funzione di guida. Nei giorni scorsi, infatti, era arrivata la sua richiesta di eleggere due donne come capigruppo alla Camera e Senato. Un cambio che ha colto molti di sorpresa, in primis gli attuali presidenti Marcucci a Montecitorio e Delrio a Palazzo Madama, che ora è pronto però al passo indietro. Perché, dopo l'assemblea, il passaggio di consegne tra il presidente di gruppo uscente alla Camera e la futura nuova capogruppo, da scegliere al termine di una consultazione interna, avviene con la "massima disponibilità" dello stesso Delrio. "Il mio ringraziamento a Graziano non è formale, ma sostanziale. Un dirigente politico si comporta così nel bene della comunità. Siamo qui - ha ricordato il segretario - perché abbiamo una responsabilita, verso il partito e il paese. Da Graziano viene un esempio di dignità e di attaccamento alla nostra comunità".

Ma per votare le due donne che prenderanno il loro posto bisognerà aspettare ancora qualche giorno. Ma non troppo, come ha chiesto lo stesso Letta a Graziano "di farsi carico di questo lavoro di ascolto e di individuazione delle soluzioni per poi arrivare a votare nell'arco di pochi giorni".

La scelta della nuova capogruppo è fondamentale. "Avremo di fronte passaggi delicatissimi, l'elezione del presidente della Repubblica è un momento cerniera per il Paese, abbiamo bisogno anche per questo di gruppi responsabili e ben coordinati. Non possiamo sbagliare", ha osservato Letta.

Commenti
    Tags:
    pd assemblea deputati letta
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Un bel cappio per il collo Ecco i primi aiuti dello stato

    Covid vissuto con ironia

    Un bel cappio per il collo
    Ecco i primi aiuti dello stato

    i più visti
    in vetrina
    Dayane Mello e Mario Balotelli, ritorno di fiamma: "Pare abbiano..."

    Dayane Mello e Mario Balotelli, ritorno di fiamma: "Pare abbiano..."


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda Kodiaq, arriva il restyling

    Skoda Kodiaq, arriva il restyling


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.