A- A+
Politica
Di Maio lancia un patto per salvare i comuni. Ok bipartisan
 Luigi Di Maio (fonte Lapresse )

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio lancia un patto sugli enti locali e arriva subito l'ok delle forze politiche e dei comuni. Laura Castelli organizza un tavolo al Mef per venerdì 14 maggio

Di Maio, aiutare economicamente i comuni in dissesto - "I comuni in dissesto o pre dissesto vanno aiutati economicamente. Subito un patto tra le forze politiche in Parlamento per sostenere i comuni con un provvedimento dedicato. Serve sinergia tra Istituzioni nazionali e locali, chi si trova in difficolta' non puo' essere abbandonato". Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri Luigi DI MAIO.

Qui altri dettagli sulla proposta di Di Maio

COMUNI: CASTELLI,'SUBITO TAVOLO SU ENTI LOCALI, URGE PATTO SOLUZIONI ANTI-DISSESTO' - ''Promuoveremo nelle prossime ore un tavolo con i responsabili degli enti locali di tutte le forze politiche". Lo ha detto, intercettata alla Camera, il vice ministro dell'Economia Laura Castelli, rispondendo ad alcune domande sulla proposta lanciata dal ministro degli Esteri Di Maio di un patto in Parlamento per aiutare i comuni.       "Serve un patto tra Istituzioni, aiutare i Comuni vuol dire aiutare i cittadini", sottolinea Castelli. "Definire soluzioni, rapidamente, è necessario - osserva - soprattutto alla luce della recente pronuncia della Corte Costituzionale, che ha abrogato la norma con cui si era introdotta, nell'ordinamento, una soluzione per evitare il dissesto di centinaia di Comuni".       "Vanno superate le criticità evidenziate nella Sentenza, per evitare che questo impatti, negativamente, sull'erogazione dei servizi essenziali ai cittadini. È un tema, delicato e urgente - conclude - di cui nei giorni scorsi ho già parlato con il Ministro Lamorgese e serve intervenire velocemente".   

COMUNI: DECARO A FRANCO "INTERVENIRE URGENTEMENTE PER IMPEDIRE DISSESTO" - "E' indispensabile trovare il piu' rapidamente possibile una soluzione, dopo l'abrogazione da parte della Corte costituzionale degli articoli di legge che ponevano al riparo i COMUNI a rischio dissesto. Insieme con il presidente dell'Unione delle Province, Michele de Pascale, ho scritto una lettera al ministro Franco per rappresentare questa urgenza. Siamo fiduciosi che l'impegno annunciato dagli esponenti delle diverse forze politiche e l'impegno dello stesso governo non lasceranno tanti COMUNI soli davanti a questo pericolo. Siamo altrettanto certi che si possa e si debba contemperare l'esigenza di ripianare il debito dei COMUNI in difficolta' con quella, altrettanto ineludibile, di mantenere gli enti in equilibrio finanziario". Lo dichiara il presidente dell'Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro.

Comuni: Boccia (Pd), doveroso aiutare quelli in difficolta' - "Il Paese non puo' permettersi di lasciare indietro parti del suo territorio, dalla crisi si esce solo tutti insieme. L'allarme lanciato dal ministro DI MAIO deve ricevere una risposta: i Comuni in dissesto o predissesto non possono essere abbandonati a se stessi e con loro migliaia di cittadini ai quali rischiano di venire a mancare servizi essenziali. Dall'assistenza, all'istruzione, ai trasporti,   solo per citare alcune delle possibile carenze che si ripercuoterebbero in maniera  negativa sulla vita soprattutto dei soggetti piu' deboli e fragili.  Siamo quindi assolutamente convinti che sia necessario che le forze politiche trovino in Parlamento un comune punto di sintesi per aiutare  i Comuni che si trovano in difficolta'. Serve unita' di intenti per rispondere alle tante emergenze  provocate dalla crisi. In questa ottica l'appello del segretario Letta di recuperare il modello Ciampi,  un comune sentire per affrontare con determinazione le sfide future e per sanare le ferite del passato e' assolutamente condivisibile e da rilanciare.  E soprattutto in vista di una felice e proficua attuazione del Pnrr e' ancor piu'  necessaria una sinergia tra il livello nazionale e quello locale". Lo afferma  Francesco Boccia responsabile Autonomie Territoriali ed Enti Locali nella Segreteria del Pd.

ENTI LOCALI, GELMINI: GOVERNO E MAGGIORANZA AL LAVORO PER COMUNI IN DIFFICOLTÀ - "Il governo ha a cuore la delicata situazione nella quale si trovano centinaia di COMUNI che, dopo una recente sentenza della Corte Costituzionale, rischiano il dissesto finanziario, con relative probabili conseguenze che andrebbero ad impattare negativamente sui servizi che questi importanti enti locali erogano. In queste ore è in corso un approfondimento tra il Ministero dell'Economia e delle finanze, il Ministero dell'Interno e il Dipartimento per gli Affari regionali e le autonomie per trovare una soluzione. Vanno ascoltati i sindaci coinvolti e le forze politiche che compongono la maggioranza. Occorre trovare una sintesi tra governo, istituzioni ed enti locali per risolvere i problemi esistenti e per garantire, con ogni mezzo, la cittadinanza".

Comuni, Durigon: Urgente evitare dissesti, bene tavolo Mef - "Bene il tavolo al Mef con i responsabili degli enti locali di tutte le forze politiche. Dopo la recente pronuncia della Corte Costituzionale, centinaia di Comuni sono a rischio dissesto. Non c'è tempo da perdere. Servono soluzioni rapide, concrete e di buonsenso per garantire continuità nell'erogazione dei servizi ai cittadini, a maggior ragione in questa fase di uscita dalla pandemia". Così Claudio DURIGON, sottosegretario al Mef della Lega.

Commenti
    Tags:
    salvare comuni di maio
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Sky Calcio, tagliato il costo dell'abbonamento. E il pacchetto Sky Sport...

    Sky Calcio, tagliato il costo dell'abbonamento. E il pacchetto Sky Sport...


    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.