A- A+
Politica
"Draghi premier e al Quirinale". La clamorosa proposta di Brunetta
Renato Brunetta (fonte Lapresse)

"Io mi auguro le due cose insieme, so che non sono possibili, pero' qualche miracolo...". Il ministro della P.a. Renato Brunetta risponde cosi' a 'Il caffe' della mattina' su Radio 24 a una domanda sull'ipotesi che il premier Mario Draghi sia il prossimo presidente della Repubblica: "In questo momento, ed e' un bel paradosso - spiega - abbiamo bisogno di Draghi per finire il lavoro del Recovery in due anni almeno, abbiamo bisogno della sua autorevolezza, perche' grazie a Draghi gli spread rimangono bassi e il mondo ci crede, crede al nostro fare debito, senza Draghi si andrebbe molto male in pochissime settimane". Quindi per Brunetta, dicendo di guardare "molto al modello francese", "avremo bisogno di Draghi che finisca il suo lavoro, e del suo governo mi auguro ovviamente, ma avremo ma avremo bisogno anche di un presidente della Repubblica che si chiamasse Draghi, vediamo se succede il miracolo". Quanto all'ipotesi di un prolungamento della presidenza di Sergio Mattarella fino alla fine di questa legislatura" non voglio tirare per la giacca nessuno, abbiamo un presidente straordinario, equilibrato come Mattarella, pensiamo a qualche miracolo".

Brunetta, merito al centro concorsi P.a, tutto in 100 giorni - "Occorrera' sempre di piu' mettere al centro il merito, la formazione e la qualita' la disponibilita' ad apprendere, non sempre e' stato cosi'. I concorsi sono stati sempre troppo lunghi in Italia, con una durata media di 4-5 anni. Faremo concorsi semplificati, mai piu' carta e penna, tutto digitale e in 100 giorni, per consentire di fare 2-3 concorsi l'anno in ragione delle loro esigenze e con posizioni certe". Cosi' il ministro della P.a. Renato Brunetta al "Caffe' della domenica' su Radio24, sottolineando che i concorsi non saranno piu' "piatto ricco mi ci ficco", con "molti giovani che hanno fatto i concorsisti di mestiere".

P.a:Brunetta,il 'no concorso' a Napoli? Giovani sono vittime - "Io dico che questi giovani sono vittime di una cultura deteriore, di una cultura assistenzialistica che non mette al centro il merito, che questi giovani hanno paura di confrontarsi, li considero delle nostre vittime, di chi aveva la responsabilita' e non l'ha usata nel modo migliore". Cosi' il ministro della P.a. Renato Brunetta a 'Il caffe' della domenica' su Radio 24 interpellato a proposito del ' no al concorso' da parte di giovani che, secondo la ricostruzione fatta in trasmissione, hanno partecipato a un corso con stage: "Si minacciano addirittura manifestazioni di giovani con dei cartelli 'non vogliamo fare il concorso', io credo che questi giovani siano vittime di clientele, di segnali sbagliati" "Questo - aggiunge Brunetta - mi auguro che sia il passato e non ce l'ho con questi giovani che non vogliono fare il concorso, ce l'ho con la cattiva classe politica, sindacale, di quelli che rappresentano questi giovani perche' da' dei cattivi messaggi e crea delle vittime perche' un giovane che abbia paura di un concorso e' gia' perdente in se'". "Da qualche parte - conclude - bisogna pur cominciare, io ho detto no a queste derive del todos caballeros, credo che faremo un favore a questi giovani, perche' la stragrande maggioranza sono bravi, vogliono trasparenza e merito e non vogliono essere ricattati da nessuno, io voglio questo e questo si realizzera'".

Famiglia: Brunetta, figli? Meglio, ma universo amore e' infinito - Senza figli non c'e' famiglia? "Ma non e' vero... Basta che ci sia amore". A Il caffe' della Mattina su Radio 24 e' Renato Brunetta a commentare cosi' l'uscita di Antonio Tajani. "C'e' la famiglia, ci sono le unioni e quando c'e' solidarieta' - sottolinea il ministro per la P.A. - c'e' gia' famiglia, a prescindere dal sesso". "Famiglia - dice ancora l'esponente FI - e' comunita', scambio, solidarieta', stare insieme. Poi, i figli se ci sono e' ancora meglio ma l'universo dell'amore tra due persone e' infinito".

Commenti
    Tags:
    brunetta draghi
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando

    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando


    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.