A- A+
Politica
Casaleggio passa il testimone al figlio. La Rete si indigna: "E' una dinastia"

E adesso, nella compagine dirigente del Movimento 5 Stelle spunta anche... Davide, il figlio di Casaleggio. La notizia fa un po' a pugni con la meritocrazia etc etc, ma pare proprio che il figlio dello stratega stia ormai per entrare nel "cerchio magico" pentastellato. Del resto il papà l'aveva detto: "Io e Beppe non siamo eterni". Ed eccolo allora, Casaleggio jr, immortalato ieri nella gita europea di Grillo. Secondo indiscrezioni pare che sia lui ad occupare la plancia di comando nelle manovre europee del M5S. Manovre che prevedono patti, in violazione al principio delle non alleanze che invece vige in Italia.

"Specializzato nella definizione di modelli di business online, nell'impiego aziendale della Teoria delle Reti e del social network, e nel marketing online". Questa è la descrizione sul suo curriculum, nel quale compare anche il fatto che è socio fondatore della società di marketing che cura il blog di Grillo.

Nel Movimento non sono in pochi a storcere il naso per questo passaggio di testimone da padre in figlio. "Dopo Marina Berlusconi, abbiamo Davide Casaleggio. Anzi, 'Pier' Davide", ironizzano. E subito il nomignolo rimbalza sui telefonini e nelle chat. Ma ci sono malumori anche per il cosiddetto 'cerchio magico di Grillo'. Nel corso dell'assemblea M5S  a Montecitorio, secondo quanto si apprende sono stati contestati i fedelissimi alla linea del Movimento, "i soliti volti che vanno in tv", da Alessandro Di Battista a Roberto Fico, e che sono stati onnipresenti sui media in campagna elettorale. A scapito di altri meno noti.

Mentre si discuteva delle strategie da seguire in vista dei ballottaggi, è stato messo sotto accusa in particolare Luigi Di Maio, 'colpevole' di aver fatto una riunione ristretta nel suo studio (quello da vicepresidente della Camera) proprio sui ballottaggi di cui poi si sarebbe discusso in assemblea. La replica e' stata, sempre secondo quanto viene riferito, che in realtà sarebbero stati gli attivisti 5 stelle locali a chiamare quelli che in effetti sono ormai tra i più popolari M5S. E di contro, la risposta è stata che sì saranno sul territorio per fare campagna elettorale nei comuni interessati, ma che ci saranno - hanno assicurato - anche tutti i parlamentari locali.

Intanto, l'assemblea dei deputati M5S si è preoccupata di analizzare e capire perché "la gente ci ha votato di meno". Roberta Lombardi spiega: "Forse siamo stati troppo aggressivi e poco rassicuranti, ma del resto dopo un anno qua dentro pieno di frustrazioni..". E Alessandro Di Battista, provato dal risultato deludente e da un'influenza, cerca di darsi e di dare la carica: "Hai mai sofferto per amore? Poi riparti con più energia...".  

"Se si decide di voler raggiungere il 51% allora bisogna adeguare il messaggio. Se si decide di puntare ad alcune fasce di popolazione, bisogna far ricorso a strumenti appropriati (tv in prima istanza) e declinare il messaggio". E' questa una delle 'possibili soluzioni', rubricata al titoletto 'Definire meglio il target da puntare', illustrate ieri sera dallo 'staff' ai deputati M5S per risalire la china dopo il voto deludente delle Europee. Inoltre, sempre secondo quanto si legge sul documento elaborato dall'ufficio comunicazione 5 stelle, bisogna 'Uscire fuori' e "organizzare stati generali tematici, entrare nelle universita', nei luoghi di lavoro e lasciar perdere le agora'. Anadare a presentare denunce e proposte - prosegue il documento - direttamente ai destinatari. Aprirsi, prendersi le piazze mediatiche degli altri".
 

Tags:
vertici m5s

i più visti

casa, immobiliare
motori
Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.