A- A+
Politica
monti bersani

Pier Luigi Bersani ha rivendicato il sostegno a Mario Monti e alle sue riforme, e ha rinnovato la disponbilita' a collaborare dopo il voto. "Monti e? arrivato da solo, non e? che avesse una maggioranza parlamentare gliela abbiamo data noi, noi abbiamo voluto il professor Monti, noi abbiamo affrontato il popolo e quindi ci riteniamo assolutamente protagonisti nel bene e nel male di questo anno e mezzo", ha chiarito parlando a Berlino. "Adesso bisogna che guardiamo avanti e facciamo le elezioni e che ci siano forze politiche che prendano la responsabilita?", ha sottolineato, "il professor Monti ha costruito una sua forza politica, e? nella competizione, ci sono le schermaglie elettorali, ma ho sempre detto che sono prontissimo a una collaborazione con tutte le forze contrarie al berlusconismo e al leghismo, certamente anche con il professor Monti".

"Certo io ascolto i sindacati. Ascolto anche gli imprenditori, perche' se ascolti fai meno errori, ma se sai dove devi andare ci arrivi". Cosi' Pier Luigi Bersani ha difeso la concertazione, parlando a Berlino al Dgap, ma allo stesso tempo il segretario del Pd ha garantito che questo non puo' bloccare l'azione di governo. "Credo al dialogo sociale ma credo anche che non debba paralizzare le decisioni e credo che questo sia possibile anche in Italia", ha assicurato.

La riduzione del debito pubblico italiano va concordata a livello europeo. "Il debito pubblico e' un'eredita' che ci trasciniamo, ma noi negli anni del centrosinistra eravamo arrivati al 104%", ha ricordato il segretario del Pd Pierluigi Bersani parlando a Berlino. "Dopo l'euro con i nuovi governi abbiamo interrotto quel circolo virtuoso - ha sottolineato - noi in Italia dovremo convivere con un avanzo primario pesante per un bel po' di anni". Se arrivera' la ripresa, "penso che il processo di riduzione possa riprende e anche accelerare. I tempi non sono d'accordo a deciderli da soli, e' uno dei temi che bisogna decidere tutti assieme". Dunque "facciamo di piu' in termini di rigore ma i processi di rientro bisogna che li vediamo assieme in modo coordinato", ha concluso Bersani.

Pier Luigi Bersani ha sollecitato un riequlibrio dell'Ue. "Bisogna trovare il modo di non fare sconti, di non accettare che chi non fa i compiti a casa danneggi un altro, controlliamoci. Non ho obiezione a indicare piani di riforme e presentazioni di bilancio, ma ha senso se e' accompagnato da una politica di investimenti piu' coraggiosi", ha detto il segretario del Pd a Berlno. "So bene che la Germania li ha fatto i compiti a casa ma deve riconoscere che l'euro le ha dato un vantaggio enorme, avendo fatto il suo dovere. Adesso bisogna mettere in equilibrio questa Europa, avere una visone piu' strategica o il progetto europeo puo' scoppiarci nelle mani", ha ammonito.

Pdl e Lega faranno insieme il 24%. Lo ha assicurato Pier Luigi Bersani parlando a Berlino. "La destra esiste in tutto il mondo, una posizione che dice no alle tasse, no agli immigrati, no allo Stato c'e' in tutto il mondo. in altre parti del mondo questa destra e' temperata e moderata da una radice liberale. In Italia no. C'e' una destra che ha queste parole d'ordine ma che non ha dentro storicamente un concetto liberalmoderato", ha spiegato il segretario del Pd rispondendo a una domanda sulle parole di Silvio Berlusconi nei confronti di Benito Mussolini. "Tuttavia stiamo parlando dalle rilevazioni di una forza che, sommando Berlusconi e la Lega fa attorno al 24%, stiamo parlando di questo. Non e' molto lontana da altre destre", ha assicurato, e Berlusconi "non credo che abbia guadagnato nei sondaggi, l'Italia e' antifascista anche se naturalmente non manca una percentuali di nostalgici".

"Apprezzo ogni apertura e disponibilità e anche questa frase, credo pronunciata dall'onorevole Bersani dalla Germania, dove la politica fatta con l'apporto del Parlamento, in questo ultimo anno, mi pare sia stata apprezzata". Arriva da Pordenone la risposta di Mario Monti al segretario Pd.  Il Professore sottolinea "la disponibilita', con la forza politica nuova che nasce, a alleanze con coloro, e - sottolinea - solo con coloro che saranno seriamente impegnati sul piano delle riforme strutturali" considerati indispensabili per il Paese.

Tags:
montibersani

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.