A- A+
Politica
Elezioni Puglia e Marche decisive per il governo. Sondaggi choc per il Pd...

Il futuro del governo dipende dall'esito delle elezioni regionali in Puglia e nelle Marche? Pare proprio di sì, visto che addirittura il premier Giuseppe Conte è sceso in campo per spingere il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle a stringere un'alleanza per il voto del 20-21 settembre. Non solo, dai Dem si moltiplicano gli appelli affinché i grillini mettano da parte i loro candidati. Dal capo politico dei pentastellati Vito Crimi è arrivata, attraverso Affaritaliani.it (clicca qui per leggere l'intervista), una risposta che non lascia molto spazio alla possibilità di trovare un'intesa: le alleanze con il Pd sono un valore aggiunto, ma solo dove ci sono le condizioni e soprattutto senza nessuna forzatura.

L'impressione è che ormai siamo fuori tempo massimo. Sabato alle ore 12 scadono i termini per la presentazione delle liste e mettere da parte i candidati grillini ufficiali, anche se ci fosse la volontà di farlo, rischierebbe di provocare una scissione nel M5S sui territori, con malumori anche a livello parlamentare.

Non caso Antonella Laricchia, candidata grillina in Puglia, è letteralmente esplosa su Facebook: "Più importanti dei miei vantaggi personali (mi hanno promesso poltrone certe, prestigio assicurato) o di Giuseppe Conte (una maggioranza parlamentare teoricamente più rinsaldata), ci sono gli interessi dei pugliesi". Parole secche, chiare, categoriche e inequivocabili: nessun appoggio a Michele Emiliano e al Pd e avanti da soli. Punto.

Se in Puglia le possibilità erano già minime, i Dem sperano almeno in un accordo nelle Marche, rilanciato anche dal potente Goffredo Bettini e quotidianamente invocato dal sindaco di Pesaro Matteo Ricci. Ma anche nelle Marche i grillini locali dicono no. Gianni Mercorelli, candidato M5S alla presidenza della Regione, non usa mezzi termini: "Comprendo la richiesta di Conte, ma il suo appello arriva fuori tempo massimo. E' un percorso che forse, anche da parte sua, poteva essere avviato un po' prima. Non esiste nessuna trattativa col Pd. Stimo profondamente il presidente del Consiglio - spiega il pentastellato - il suo è un buon proposito ma bisogna fare i conti con le realtà locali, con un territorio che viene da anni di gestione di sinistra. E' una storia inammissibile".

Punto. The game is over, a meno che Crimi e il ministro Luigi Di Maio, fautore della svolta con la recente votazione su Rousseau, non decidano di forzare la mano provocando un terremoto nei pentastellati pugliesi e marchigiani.

Ma perché queste due Regioni sono così importanti? Primo perché sono attualmente guidate dal Pd e dal Centrosinistra e quindi un ribaltamento di fronte sarebbe molto più doloroso per il governo e la maggioranza della scontatissima vittoria di Luca Zaia e in Veneto e dello scontato successo di Giovanni Toti in Liguria. In più, la Puglia è la Regione del presidente del Consiglio e del ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia (che in caso di mancato accordo ha già annunciato che farà appello al voto disgiunto per cercare di fermare Raffaele Fitto) e quindi un trionfo del Centrodestra potrebbe avere forti ripercussioni a Roma. Il tutto nella speranza, per la maggioranza e i Dem, che non ci siano sorprese in Toscana e in Campania, altrimenti il terremoto politico sarebbe davvero devastante (per la maggioranza).

La preoccupazione per Conte e il Pd è forte perché gli ultimi sondaggi, stando almeno alla media dei valori degli istituti di ricerca, danno Fitto in testa di 5-6 punti in Puglia e Francesco Acquaroli addirittura di 8-10 punti nelle Marche. Attenzione, perché Stefano Caldoro in Campania e Susanna Ceccardi in Toscana - anche loro candidati del Centrodestra unito - sono indietro rispetto ai loro avversari del Centrosinistra solo di pochissimi punti (e in queste Regioni all'alleanza con il M5S non è stata nemmeno ventilata). Ecco perché il 20-21, sull'asse Ancora-Bari, si gioca gran parte del futuro politico del governo, dell'alleanza Pd-M5S e anche della legislatura.

Loading...
Commenti
    Tags:
    elezioni regionali puglia marchepuglia marche sondaggi regionalielezioni regionali 2020elezioni regionali pugliaelezioni regionali puglia 2020elezioni regionali marcheelezioni regionali marche 2020elezioni regionali marche 2020 sondaggielezioni puglia sondaggi
    Loading...
    in evidenza
    L'ironia del web colpisce ancora Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    Costume

    L'ironia del web colpisce ancora
    Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news

    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico

    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.