A- A+
Politica
Elezioni regionali sondaggi, ecco chi vincerà. La situazione in ogni Regione

Finirà quasi sicuramente 3 a 3 la sfida delle elezioni regionali del 20-21 settembre (esclusa la Valle d'Aosta dove si vota con il proporzionale), secondo le previsioni di Alessandro Amadori, sondaggista e docente all'Università Cattolica di Milano, intervistato da Affaritaliani.it. Veneto e Liguria al Centrodestra, Campania e Toscana al Centrosinistra, qualche dubbio su Puglia e Marche.

VENETO - Trend nettamente a favore del Centrodestra. Il Governatore uscente Luca Zaia è molto amato perché incarna benissimo lo spirito veneto e la rappresentazione dell'essere veneto. E' il difensore del localismo tipico di quella Regione che ha un amore per le tradizioni. Zaia ha guadagnato consenso anche grazie a un'ottima gestione della prima fase dell'emergenza Covid-19, aiutato anche dal fatto di essere laureato in scienze della produzione animale. E' l'unico tra i Governatori che capisce davvero l'epidemiologia. E' un personaggio in sintonia con la sua gente, capisce i problemi e sa agire per tempo. Mi aspetto quindi una sua forte affermazione nelle urne.

LIGURIA - L'avversaro di Giovanni Toti è debole e quindi c'è un tema di comparabilità tra i candidati. Toti ha dimostrato di saper gestire la sua Regione che non è certo molto solida. Si è guadagnato l'affetto dei liguri e verrà ricordato, insieme al sindaco di Genova, come il presidente del Ponte, nel senso della ricostruzione del ponte di Genova. Toti ha saputo guidare bene la Regione in un momento di crisi sapendo anche rappresentare i problemi immensi in termini di infrastrutture che hanno quelle zone. Partito come una figura giornalistica-politica è diventato un combattente e un paladino della Regione del Nord che soffre maggiormente. Mi aspetto dunque una chiara vittoria del Centrodestra.

CAMPANIA - Il trend è nettamente a favore di Vincenzo De Luca per ragioni simili a quelle di Zaia e Toti. Ha una personalità forte e ha saputo guadagnarsi visibilità e credibilità oltre l'ambito regionale. Non solo, il Governatore uscente rappresenta il partito più forte dell'alleanza di governo e quello che da più tempo sa gestire meglio il potere. La Campania è una Regione debole a cui non conviene mettersi contro il governo nazionale, mi aspetto quindi un voto conservativo. Non credo che la Campania e i campani abbiano interesse a cambiare.

TOSCANA - Anche se secondo alcuni sondaggi la partita è ancora aperta, si tratta di una Regione che fa sistema simile all'Emilia Romagna. E dove c'è un sistema politico, economico, sociale e culturale è improbabile che la gente voti a maggioranza per il cambiamento, come hanno dimostrato le elezioni in Emilia Romagna. Eugenio Giani non è un candidato forte e la leghista Susanna Ceccardi è una vera combattente, però mi aspetto un voto conservativo. Tutto sommato il sistema della Toscana funziona e produce benessere e consenso. Mi aspetto una Lega forte come partito, ma è molto difficile che la Regione possa cambiare colore politico.

PUGLIA - Michele Emiliano è rimasto un personaggio a metà, poteva essere come De Luca ma è rimasto inespresso. Tanto rumore non ha prodotto un vero leader. La Puglia è una Regione che ha avuto sempre comportamenti elettorali molto fluidi ed è stata la prima ad avere un presidente di estrema sinistra, non è una Regione conservativa ma sa osare. Anche quella di Raffaele Fitto non è una proposta particolarmente innovativa, anche se credibile. Sarà una scelta tra due personalità rimaste in mezzo al guado, ma vedo comunque un lieve vantaggio a favore di Emiliano per il discorso fatto per la Campania. La Puglia e i pugliesi potrebbero volere far sistema con il governo centrale e non credo convenga mettersi contro Roma.

MARCHE - Del presidente uscente Luca Ceriscioli, non ricandidato, si è sempre parlato molto poco. E' una figura particolare né positiva né negativa, un matematico, quasi un fantasma nella politica italiana. E' una Regione piccola e inquieta, economicamente dinamica prima della crisi del Covid-19. Partita aperta, ma al momento vedo un leggero vantaggio del candidato del Centrodestra Francesco Acquaroli. I marchigiani potrebbero voler dare una spinta al governo regionale rimasto finora silente per molti aspetti.

Loading...
Commenti
    Tags:
    regionali sondaggielezioni regionai sondaggi settembre
    Loading...
    in evidenza
    L'ironia del web colpisce ancora Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    Costume

    L'ironia del web colpisce ancora
    Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news

    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico

    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.