A- A+
Politica

Gli studenti del programma Erasmus, che quindi si troveranno all'estero il 24 e 25 febbraio, non potranno votare: "Per 25.000 cittadini italiani il diritto di voto sara' negato". E' la denuncia di Link-Coordinamento universitario, secondo cui "a seguito di una serie di denunce che ci sono pervenute da tante studentesse e studenti universitari, abbiamo appreso che, a causa di quello che speriamo sia solo un errore compiuto dal Governo (ora dimissionario), 25.000 cittadini italiani non potranno votare alle prossime elezioni politiche: questi cittadini sono le studentesse e gli studenti italiani partecipanti al progetto Erasmus".

Studenti2

 

Infatti, spiegano gli studenti, "L'art. 2 del D.L. 223/12,convertito con modificazioni dalla l. 31 dicembre 2012 n. 232, approvato a seguito delle dimissioni del Presidente del Consiglio e dello scioglimento delle Camere, ha convocato le elezioni politiche per il 24 e 25 febbraio, chiarendo all'art. 2 quali categorie di cittadini italiani residenti all'estero avranno la possibilita' di votare tramite corrispondenza. Sono compresi, personale delle forze armate, agenti di polizia e addirittura professori e ricercatori universitari, non vi e' pero' traccia di una delle comunita' italiane piu' consistenti attualmente presenti all'estero quella degli studenti universitari in erasmus". "E' davvero inaccettabile" - commenta Luca Spadon, Portavoce nazionale di Link - Coordinamento Universitario - "che 25.000 ragazze e ragazzi non potranno avere accesso ad un diritto civile minimo per una scellerata dimenticanza del Governo. Il voto dall'estero e' stata una grande conquista per il nostro paese e migliaia di studenti universitari sono attualmente posti dinanzi al ricatto di dover spendere centinaia di euro per rientrare nel nostro paese, in quanto per questi studenti non sono previste agevolazioni sui trasporti per il voto come previsto per i loro coetanei che studiano in Italia, o rinunciare tristemente a questo importantissimo diritto". "In un momento cosi' importante per le sorti del nostro paese - prosegue Luca Spadon di Link Coordinamento Universitario - lanciamo un appello al Parlamento, al Presidente della Repubblica e a tutte le forze politiche affinche' sia immediatamente corretto questo errore e possa essere garantito con una Legge ordinaria (o volendo accorciare i tempi con un semplice Decreto Legge che il Governo in prorogatio ha tutti i poteri per approvare) a 25.000 mila studentesse e studenti l'esercizio del diritto di voto in occasione delle prossime elezioni politiche nazionali, o in estrema alternativa dei rimborsi di natura economica sui costi del biglietto per tutti gli universitari che vorranno tornare in Italia a votare, come previsto per gli studenti fuorisede in Italia. Riteniamo che sia una questione di civilta' che non potra' essere in nessun modo ignorata".

Vendola, dare a studenti Erasmus possibilità di votare - "Mi rivolgo a governo e a partiti in parlamento: trovate soluzione per permettere a studenti Erasmus di votare". Lo scrive Nichi Vendola su Twitter. Il leader di sel invita le forze politiche a dare "una prova di modernita'. Gli studenti italiani di Erasmus non potranno votare il 25 febbraio: ecco l'Italia che si riempie ipocritamente la bocca della parola giovani".

Tags:
elezionistudentierasmus

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022

Jeep presenta Wrangler 4xe Model Year 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.