A- A+
Politica
paolo ferrero

"Ma nemmeno morti!". Cosi' Paolo Ferrero di Rifondazione comunista, ospite di "24 Mattino" su Radio 24, commenta la 'non-desistenza', la possibilita' di non candidare le liste di Antonio Ingroia in alcune regioni per non togliere voti al centro-sinistra. "Il Pd vuole i nostri voti - ha aggiunto Ferrero - per governare insieme a Monti. Ma nemmeno morti. O il Pd rompe con Monti, e allora si discute oppure dove si e' visto mai che per governare con la destra si chiedono voti alla sinistra?".

Ferrero ha anche detto che e' necessario aumentare le tasse a chi ha piu' patrimoni: "Bisogna ridurre le tasse sui lavoratori pensionati, sui redditi piu' bassi e aumentare le tasse sui grandi patrimoni, sulle grandi ricchezze. Far piangere i ricchi? Se uno ha dieci milioni di patrimonio, anche se gli porto via 100mila euro l'anno non piangera', continuera' a ridere tranquillamente. Li ha guadagnati col sudore della fronte? Dire che chi guadagna 10, 20, 30 milioni di euro li guadagna col sudore della fronte e' una sciocchezza. Io ho lavorato molti anni della mia vita, anche in fabbrica, non ho mai visto nessun operaio mettere insieme milioni di euro". E all'obiezione che anche gli imprenditori hanno un rischio e guadagnano con il sudore della fronte, Ferrero ha risposto: "Guadagnano con il sudore della fronte degli altri. Sfruttando il lavoro degli altri. L'imprenditore lavora tanto nelle piccole imprese, nelle imprese artigiane, e sono quelli che stanno fallendo strozzati dalle banche. Invece le grandi imprese lavorano normalmente con i soldi degli altri e i grandi manager mettono da parte i soldi quando ci sono gli anni buoni, e quando ci sono gli anni cattivi pagano gli Stati".

Tags:
ferreropdmonti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.