Gaza/ Bomba uccide tre bambini palestinesi. La Casa Bianca: Israele eviti vittime civili

Venerdì, 2 gennaio 2009 - 15:03:00


Israele ha il diritto di difendersi dai razzi di Hamas ma deve evitare di fare vittime tra la popolazione civile. Lo ha affermato il portavoce della Casa Binaca, Gordon Johndroe. Lo Stato ebraico, ha aggiunto, deve "assicurarsi che i rifornimenti di cibo e medicinali arrivino alla popolazione della Striscia di Gaza".

Intanto si allunga la tragica lista dei morti nella Striscia di Gaza. Venerdì tre bambini palestinesi sono rimasti uccisi in un bombardamento dell'aviazione israeliana: i tre fratelli, tra i 7 e 10 anni, stavano giocando per strada nella zona di Al Qarara, a Khan Yunes, forse vicino a una postazione di lancio di razzi. Continua dunque a pieno ritmo l'operazione «Piombo fuso» e nel settimo giorno di offensiva Israele ha continuato a bombardare la Striscia di Gaza fin dalle prime ore del mattino, mentre dalla Striscia sono stati sparati nuovi razzi. L'attacco ha fatto, secondo l'ultimo bilancio, oltre 420 morti e 2.180 feriti. E mentre lungo il confine con il Territorio palestinese sono ammassati soldati e carri armati per la probabile offensiva terrestre, l'esercito ha autorizzato l'evacuazione degli stranieri residenti a Gaza. I palestinesi con passaporto straniero hanno iniziato dunque a lasciare l'area. Sono in totale 367 persone: 168 russi, 85 ucraini, 28 moldavi, 25 kazaki, 15 bielorussi, 33 americani, sette turchi e sei norvegesi, secondo cifre fornite dal ministero degli Esteri israeliano. I passaggi sono stati concordati con le ambasciate interessate, che prenderanno in carico le persone al valico di Eretz nel nord della Striscia per poi condurle ad Allenby, al confine con la Giordania. Il valico era stato chiuso sabato dopo l'inizio delle operazioni israeliane, salvo permettere il passaggio di un numero limitato di feriti tra i civili palestinesi perché potessero raggiungere ospedali israeliani.

Vittorio Arrigoni, l'unico italiano rimasto a Gaza, e altri sette volontari stranieri dell'International solidarity movement (Ism) hanno deciso invece di non abbandonare il Territorio palestinese. "Da qua non ci schiodiamo, invece di aprire i varchi per farci uscire perché non fanno entrare i medici internazionali? - ha detto al telefono Arrigoni -. Se restiamo qui almeno possiamo testimoniare cosa accade e forse sarà un deterrente per l'esercito israeliano che da giorni assedia quest'area". I volontari dell'Ism scriveranno una lettera alle autorità israeliane per chiedere l'apertura immediata dei valichi per tutti i residenti della Striscia e scorteranno le ambulanze per evitare che vengano colpite durante i bombardamenti. Oltre ai beni di prima necessità e all'elettricità nella zona comincia a mancare l'acqua. "Alcune bombe hanno distrutto gli impianti idrici - ha spiegato Arrigoni -. Noi potremmo benissimo andarcene, ma pensiamo ai palestinesi che non avranno mai questa possibilità".

Sul fronte diplomatico si muove l'Unione europea. Il ministro degli Esteri della Repubblica ceca sarà domenica in Medio Oriente con l'obiettivo di ottenere "un immediato cessate il fuoco che metta fine subito alla perdita di vite umane". Karel Schwarzenberg sarà a capo di una delegazione che comprende Javier Solana, l’alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza della Ue, Benita Ferrero-Waldner, commissario per le Relazioni esterne, e i ministri degli Esteri di Francia e Svezia, Bernard Kouchner e Carl Bildt, che rappresentano rispettivamente la prossima e la passata presidenza di turno dell'Unione. La delegazione, promossa dal premier ceco Topolanek, che però non ne farà parte, andrà al Cairo, Tel Aviv, Ramallah e Amman per incontri "con personalità di alto livello". Lunedì il presidente francese Sarkozy andrà in Egitto, Cisgiordania, Israele e martedì in Siria e Libano. Le due delegazioni avranno probabilmente un incontro comune con il presidente dell'Autorità palestinese Abu Mazen.

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA