Intercettazioni/ Giocchino Genchi: "Ecco chi ha ostacolato il lavoro di De Magistris. Ora rischio come Adamo Bove"

Mercoledì, 4 febbraio 2009 - 12:15:00


SONDAGGIO/ E' giusto limitare l'uso e vietare la pubblicazione delle intercettazioni, come vuole fare il premier?

Gioacchino Genchi, ecco chi è l'uomo che fa tremare il Palazzo

Intercettazioni/ Genchi: "Il premier tirato dentro ad arte. Io non ho nessun archivio segreto"

Rutelli e l'accusa di De Magistris. Fronte bipartisan: provocazione

Appalti Romeo/ Il gip accoglie l'incostituzionalità, atti alla Consulta

"Ora rischio come Adamo Bove". Dichiarazioni choc, nel programma Iceberg condotto da David Parenzo su Telelombardia, di Giocchino Genchi. Il "super consulente" di De Magistris ha ricostruito alcuni passaggi chiave dell'inchiesta e ha svelato alcuni fatti inedite sull'inchiesta "Why Not":

"Nelle indagini che ho seguito in Calabria centinaia di conversazioni segnate come non-utili sono diventate utili con le acquisizioni dei tabulati: quelle conversazioni sono diventate oro per l'inchiesta. Io ho indagato su Orlando (Leoluca Orlando n.d.r.) su ordine della Procura di Palermo quando era sindaco. Non si è guardato in faccia a nessuno, nell'ambito di quella indagine. C'era addirittura  un sottufficiale dei carabinieri che "ci aveva preso gusto". Io ho rinunciato alle indagini e ho rinunciato anche alla liquidazione e non perché sono amico di Orlando. Sono passati molti anni e oggi il Maresciallo dei carabinieri in primo grado è stato condannato a dieci anni di reclusione dal tribunale.  Questo per dire che io ho fatto indagini su centinaia di sindaci e con il mio lavoro ho dato un contributo di chiarezza e onestà. Mai nessuno si è permesso di fare quello che è stato fatto a Catanzaro!"

Sull'inchiesta "Why Not" ha spiegato: "Le indagini nelle quali io ho svolto e svolgo le consulenze sono, in assoluto, le indagini che hanno il minor numero di intercettazioni telefoniche. Voglio dire (e questa è una violazione del segreto di ufficio che mi assumo in prima persona) che nell' indagine WHY NOT che è stata avocata al dottor De Magistris non è stata eseguita nessuna, neanche una,  intercettazione telefonica. Non è stato intercettato nessun telefono, nessun cellulare, non è stata messa nessuna ambientale (microspia ndr) presso nessuna macchina nè alcun ufficio, non sono state captate voci.


Genchi

La questione è che, invece, c'erano centinaia di vecchie intercettazioni (che la Procura di Lamezia Terme aveva fatto sul conto di un imprenditore) ma queste intercettazioni erano state giudicate come non utili alle indagini. Con il mio metodo, con l'incrocio dei tabulati, le acquisizioni documentali, l'analisi comparata delle testimonianze, quelle vecchie intercettazioni inutili sono diventate oro. E io mi stavo appunto per esprimere nel merito di queste cose…".

Segue/ Genchi ha svelato come si svolgeva il suo lavoro di consulente



0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA