A- A+
Geopolitica
Cina, la strategia per conquistare l'Ue. Merkel sfida Trump e guarda a Pechino

L'Europa guarda a Oriente. Ormai sembra chiaro. L'adesione dell'Italia alla Nuova Via della Seta è l'emblema del nuovo orientamento dei paesi europei. Fermo restando i dubbi e le polemiche sull'opportunità di Roma di aderire a un documento che potrebbe avere una portata più estesa rispetto a un accordo commerciale, è ormai un fatto che l'Europa sia sempre più lontana dagli Stati Uniti, non sempre per scelta propria, e cerchi di capire come trarre beneficio da un avvicinamento al gigante asiatico, provando a evitare il rischio di passare da un sovrano all'altro. 

PROTEZIONISMO E MULTILATERALISMO

SPECIALE NUOVA VIA DELLA SETA

Via della Seta: mappa, investimenti, pro e contro. Tutto ciò che c'è da sapere

Via della Seta, pressing Usa-Nato sull'Italia. Ma in Cina c'era il rischio D&G

Via della Seta? E' già a Berlino. Germania-Francia-Uk: gli affari dell'Europa con la Cina

Via della Seta? In attesa di Trieste e Genova arriva già a Vado Ligure

Via della Seta, l'agenda della visita di Xi Jinping tra Roma e Palermo

Via della Seta, ecco il memorandum Italia-Cina che fa litigare il governo

Usa vs Cina? Non è uno scontro commerciale, ma la nuova guerra fredda

Da una parte il vecchio, protezionista e dispotico sovrano che non vuole lasciare liberi i propri sudditi di perseguire autonomamente i propri interessi. Dall'altra parte il contributore e promotore del libero scambio globale, difensore del multilateralismo globale. E' così che i media cinesi descrivono gli Stati Uniti e la Cina stessa, all'indomani dell'annuncio ufficiale del viaggio di Xi Jinping in Italia e Francia.

IL VIAGGIO DI XI IN EUROPA SECONDO I MEDIA CINESI

"Il viaggio di Xi Jinping manda un chiaro messaggio: al di là dei cambiamenti della situazione internazionale, la politica estera cinese darà sempre la priorità all'Europa". E' il messaggio recapitato dal ministro degli Esteri di Pechino, Wang Yi, all'Europa. In Cina si pone molto l'accento sull'avvicinamento con l'Europa. Media, e non solo, auspicano che gli europei prendano decisioni "autonome", senza farsi schiacciare dalla volontà degli Stati Uniti, scegliendo una maggiore cooperazione con la Cina. Decisioni "autonome" come quella dell'Italia, presa ad esempio dai media cinesi, per la sua resistenza alle pressioni americane e per la scelta di aderire alla Belt and Road.

DOPO L'ITALIA ANCHE FRANCIA E GERMANIA. MERKEL LAVORA A UN VERTICE UE SENZA PRECEDENTI CON XI JINPING?

L'Italia può essere solo il principio, questo l'auspicio di Pechino, di un processo storico di avvicinamento del Vecchio Continente all'Impero di Mezzo. Non a caso in questi giorni nella capitale cinese si parla molto dei possibili accordi di cooperazione in via di sviluppo e studio con gli altri paesi europei. In primis la Francia, con la creazione di un fondo di cooperazione da un miliardo di euro. Ma poi c'è anche il Regno Unito, con il governo cinese che ha auspicato una "nuova età dell'oro" delle relazioni bilaterali con Londra anche dopo il caos Brexit. E poi si sussurra di un possibile vertice senza precedenti tra i capi di governo dei paesi dell'Ue e Xi Jinping. Un vertice al quale starebbe lavorando in prima persona niente di meno che Angela Merkel e che potrebbe tenersi il prossimo anno. 

ANGELA MERKEL RIVALE DI DONALD TRUMP: SFIDA SU IRAN, HUAWEI, FOREIGN FIGHTER, NATO E DAZI

La cancelliera tedesca, d'altra parte, si è recentemente eretta a principale (se non unica) rivale di Donald Trump in Europa. Si è opposta alla proposta di Washington di formare una coalizione ufficiale anti Iran e, anzi, ha creato insieme a Parigi e Londra dei nuovi canali di connessione commerciale con Teheran. Non ha accolto la richiesta della Casa Bianca di escludere Huawei, il colosso cinese delle telecomunicazioni, dallo sviluppo del 5G. Ha dichiarato che non accoglierà i foreign fighter di ritorno dalla Siria. E, infine, ha escluso la possibilità di aumentare delle spese militari nell'ambito della Nato, flirtando con Macron sul progetto di un esercito unico europeo. Tutte mosse che le stanno costando le minacce degli Usa, tra cui possibili dazi sulle automobili tedesche.

I LEGAMI TRA GERMANIA E CINA

D'altronde l'economia tedesca è già strettamente interconnessa con quella cinese. Non a caso il rallentamento della crescita di Pechino si sta già facendo sentire in Germania, che nel frattempo cerca di diversificare le partnership orientali avvicinandosi anche al Giappone. L'atteggiamento tedesco, ancor di più dell'adesione dell'Italia alla Belt and Road, manifesta l'attuale insofferenza dei paesi europei verso gli Stati Uniti, sempre più disimpegnati non solo nel Vecchio Continente ma anche nelle aree di interconnessione come Africa e Medio Oriente.

LA STRATEGIA EUROPEA DI PECHINO

Pechino ha capito che questo è il momento di spingere sull'acceleratore per intensificare il legame con l'Europa, provando a ergersi a membro fondatore di un futuro immenso mercato eurasiatico, che è l'obiettivo finale del progetto che in Italia viene chiamato "Nuova Via della Seta". Un obiettivo che per Pechino risponde a logiche sia esterne sia (soprattutto) interne. Se l'Europa "scegliesse" la Cina garantirebbe a Pechino, e allo stesso Vecchio Continente, di arginare le tensioni commerciali e isolare gli Stati Uniti creando un nuovo modello di cooperazione multilaterale. La sfida, per la Cina, è quella di "concedere" e "coinvolgere", non "imporre" il proprio modello. Includendo l'Europa a livello anche manageriale e decisionale, il progetto Belt and Road potrebbe fare il definitivo salto di qualità. Altrimenti allentare il cordone ombelicale transatlantico sarà molto più arduo.

twitter11@LorenzoLamperti

Commenti
    Tags:
    cinaeuropaitalianuova via della setabelt and roadchinausarelazioni italia cinarelazioni italia usausa chinaeurope china
    Loading...
    in evidenza
    Gregoraci, bacio col bel Pierpaolo La piscina è bollente. Foto-Video

    GRANDE FRATELLO VIP 5 NEWS, SQUALIFICA E NOMINATION

    Gregoraci, bacio col bel Pierpaolo
    La piscina è bollente. Foto-Video

    i più visti
    in vetrina
    ELISABETTA CANALIS NUDA IN PISCINA: "FREEDOM". Le foto delle Vip

    ELISABETTA CANALIS NUDA IN PISCINA: "FREEDOM". Le foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Opel Mokka prezzi a partire da 22.200 Euro in Italia

    Nuova Opel Mokka prezzi a partire da 22.200 Euro in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.