A- A+
Geopolitica
Georgia, manifestazioni di massa anti Russia: scontri e centinaia di feriti

Georgia: proteste anti-russe, 240 feriti negli scontri

Non accenna a placarsi la protesta in Georgia, dove per questa sera sono attese nuove manifestazioni da parte dei partiti di opposizione, dopo che i disordini di ieri sera, davanti al Parlamento a Tbilisi, hanno fatto 240 feriti. La presidente georgiana Salome' Zurabishvili ha interrotto la sua visita a Minsk - dove doveva trattenersi fino a domani - per rientrare in patria e gestire la crisi. Secondo i media locali, ha preso la stessa decisione anche il presidente del Parlamento, Irakly Kobakhidze, in missione ufficiale in Azerbaijan, e di cui i manifestanti ora chiedono le dimissioni.

Nella notte, la polizia ha usato lacrimogeni, cannoni ad acqua e proiettili di gomma contro i circa 10 mila manifestanti che si erano radunati davanti al Parlamento nel tentativo di fare irruzione nell'edificio; il bilancio degli scontri e' al momento di 240 feriti, di cui 80 agenti.

A far esplodere la protesta e' stata la notizia che al deputato russo Serghei Gavrilov era stato concesso di presiedere una seduta del Parlamento, durante la riunione dell'Assemblea dei deputati dei Paesi cristiano-ortodossi. Russia e Georgia hanno combattuto una guerra nel 2008, in cui Mosca ha riconosciuto l'indipendenza di due regioni separatiste, l'Ossezia del Sud e l'Abkhazia. Tbilisi e la maggior parte della comunita' internazionale considerano i due territori come occupati di fatto.

La presenza in Parlamento di un deputato di Mosca, che ha appoggiato la secessione delle due regioni, e che e' intervenuto parlando in russo ha fatto scattare l'indignazione dell'opposizione. Le proteste arrivano sullo sfondo di una forte polarizzazione della politica in Georgia, dove cresce il malcontento verso il partito di governo 'Sogno georgiano' e l'arrivo della delegazione russa e' stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

La presidente Zurabishvili ha definito Mosca "nemica e occupante" e ha puntato il dito contro una non ben specificata "quinta colonna filorussa", responsabile - a suo dire - di aver causato i disordini. Mosca, dal canto suo, ha accusato l'opposizione georgiana di volere "sabotare" i rapporti tra i due Paesi. "Questa e' la condotta oltraggiosa delle forze politiche radicalizzate in Georgia, che stanno facendo di tutto per ostacolare la normalizzazione delle relazioni bilaterali", ha dichiarato il vice ministro degli Esteri, Grigory Karasin. Intanto, l'opposizione ha fatto sapere che le proteste riprenderanno questa sera alle 19:00 (le 17:00 in Italia), sempre davanti al Parlamento. 

Commenti
    Tags:
    georgia russia guerraproteste georgia tblisisergey gavrilovrussiaputinproteste anti russiaproteste anti putin
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Salvini: chiese aperte per Pasqua Da sola la scienza non basta

    Coronavirus vissuto con ironia

    Salvini: chiese aperte per Pasqua
    Da sola la scienza non basta

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 2020 VINCITORE: IL NOME E' CALDISSIMO... Gf Vip 4 news

    Grande Fratello Vip 2020 VINCITORE: IL NOME E' CALDISSIMO... Gf Vip 4 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon

    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.