A- A+
Geopolitica
Turchia, governo favorevole all'ingresso in Ue. La relazione choc di Savona

LA RELAZIONE PROGRAMMATICA DI SAVONA: "ALLARGARE L'UE AI BALCANI E ALLA TURCHIA"

"Sempre in linea con le conclusioni del Consiglio europeo di giugno 2018, il Governo intende continuare ad assicurare sostegno al dialogo tra l'Unione europea e la Turchia, un partner che resta strategico in molti ambiti. La strategia di allargamento verso i Balcani Occidentali e la Turchia rappresenta, secondo il Governo, uno strumento politico essenziale per garantire il consolidamento della democrazia, la sicurezza e la stabilità politico-economica ai confini europei e per rafforzare l'Ue sia sul piano interno sia su quello internazionale".

LA LEGA DI SALVINI HA SEMPRE OSTEGGIATO L'INGRESSO DELLA TURCHIA NELL'UE

E' questo il virgolettato che fa parte della relazione programmatica intitolata "La partecipazione dell'Italia all'Unione europea", preparata dal ministro dimissionario per gli Affari europei Paolo Savona (LEGGI QUI LA RELAZIONE IN INTEGRALE). Il passaggio più inatteso è proprio quello dedicato alla Turchia. La Lega è infatti sempre stata contraria all'ingresso della Turchia nell'Ue, come spiegato durante un celebre intervento di Matteo Salvini al Parlamento europeo sosteneva che "la Turchia non è Europa né per storia, né per cultura, né per rispetto dei diritti umani! Se Europa non è solo una parola vuota, la Turchia non potrà entrarci ora e neppure in futuro!"

10 2019 02 28 20190228 000813
Il passaggio della relazione di Savona in cui si parla della Turchia

MELONI: "SONO SCIOCCATA, LA LEGA FACCIA RITIRARE SUBITO QUESTA RELAZIONE"

Alla notizia ha subito reagito Fratelli d'Italia. "Il governo scrive a chiare lettere che ritiene essenziale l'ingresso della Turchia in Europa" ha dichiarato Giorgia Meloni. "Sono scioccata da questo atto di sottomissione: anche chi ha sempre detto che si batteva contro il processo di islamizzazione forzata dell'Europa ora vorrebbe aprire le porte a milioni di musulmani e al dittatore islamista Erdogan. Fratelli d'Italia, invece, non ha cambiato idea. La Lega faccia ritirare subito questa relazione e chieda un chiarimenti politico: non si resta al governo con chi vuole islamizzare l'Europa".

IL SOTTOSEGRETARIO PICCHI: "NESSUN INGRESSO IN UE MA PIU' DIALOGO CON LA TURCHIA"

"Confermiamo che l'Italia è aperta al dialogo tra Ue e Turchia per migliorare i rapporti e rafforzarne le istituzioni, ma è contraria all'ingresso della Turchia nell'Ue. Questo il senso della relazione del Governo" ha commentato in un tweet il sottosegretario agli Esteri Guglielmo Picchi. 

IL GIALLO SULLA RELAZIONE SAVONA: VALUTAZIONE PERSONALE O CONDIVISA?

Resta nel frattempo da capire se quella di Savona fosse una valutazione personale oppure se condivisa con parte del governo o della Lega, che però nega di aver cambiato linea sull'ingresso di Ankara all'Unione europea, come ha tra l'altro spiegato ad Affaritaliani.it il ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio.

twitter11@LorenzoLamperti

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    turchiaturchia ingresso europaeuropeasavonamelonieuropalega
    in evidenza
    Usa, i Maneskin incantano ancora Show al Saturday Night Live

    Il programma più seguito negli States

    Usa, i Maneskin incantano ancora
    Show al Saturday Night Live

    i più visti
    in vetrina
    Sabrina Salerno in grande forma, social in estasi: "Fisico da ventenne". FOTO

    Sabrina Salerno in grande forma, social in estasi: "Fisico da ventenne". FOTO


    casa, immobiliare
    motori
    Parte a Empoli Mobilize Share, il nuovo servizio pubblico 100% elettrico

    Parte a Empoli Mobilize Share, il nuovo servizio pubblico 100% elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.