A- A+
Geopolitica
Via della Seta, Pompeo apre il fronte Artico. Cina: "Nessun gioco geopolitico"

USA-CINA, ORA LA SFIDA E' ANCHE SULL'ARTICO

Ha preso il via a Rovaniemi, in Finlandia, il Consiglio per l'Artico, a cui partecipano i ministri degli Esteri di Russia, Stati Uniti, Canada, Finlandia, Norvegia, Danimarca e Islanda. In discussione, le ricadute nella regione dei cambiamenti climatici e lo sfruttamento delle risorse minerarie (petrolio, gas, zinco, ferro e metalli rari) e l'adozione, prevista per domani, della dichiarazione conclusiva dei due anni di presidenza finlandese, prima del passaggio della presidenza all'Islanda. Nel suo intervento, il segretario di stato americano Mike Pompeo ha sottolineato come la regione sia diventata "teatro di potere e competizione", criticando l'interesse crescente della Cina nell'Artico. "Pechino sostiene di essere quasi un paese Artico", ha affermato Pompeo ricordando che la Cina dista 1-450 chilometri dal circolo polare Artico.

Usa e Cina, la sfida non è solo commerciale. La mappa delle tensioni militari

Venezuela-Libia, guerra fredda 2.0. Russia? No, la vera sfida è tra Usa e Cina

Cina nel "giardino di casa degli Usa". Sfida anche su Caraibi e Sudamerica

Germania e Usa, quasi nemici. La Cina dietro la sfida tra Merkel e Trump

Guerra commerciale? No, tra Usa e Cina sarà scontro vero

Nei giorni scorsi, il Pentagono aveva citato il rischio della presenza nella regione di sottomarini cinesi, presenza resa possibile dallo scioglimento dei ghiacci. La Cina, che ha uno status di osservatore al Consiglio Artico, così come Italia, India, Corea del Sud e Singapore, e Giappone, lo scorso anno aveva proposto l'apertura di una "Via della seta polare". Pompeo, che ha in seguito incontrato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov per discutere della crisi in Venezuela, ha anche espresso nel suo intervento preoccupazione per l'aumento della presenza militare russa nella regione dell'Artico, e per la richiesta di Mosca che i paesi chiedano l'autorizzazione per percorrere la rotta del nord ovest.

ARTICO: PECHINO, 'NON FACCIAMO GIOCHI GEOPOLITICI NELLA REGIONE'

"La Cina non fa giochi geopolitici, non interferirà nelle questioni che competono esclusivamente ai paesi artici". Geng Shuang, portavoce del ministero degli Esteri cinese, replica così alle parole del segretario di Stato americano, Mike Pompeo. Il numero 1 della diplomazia a stelle e strisce ieri, in Finlandia per l'apertura dei lavori del Consiglio Artico, ha acceso i riflettori sui rischi legati alle ambizioni cinesi nell'area strategica del pianeta. "Sul tema dell'Artico, la Cina ha sempre evidenziato l'importanza della ricerca scientifica, sostenendo la difesa dell'ambiente, l'utilizzo ragionevole" delle risorse, "una governance basata sulle norme e una cooperazione internazionale. Non stiamo facendo giochi geopolitici né creando una ristretta cerchia esclusiva". Le affermazioni di Pompeo "sono state totalmente errate" e secondo Geng "avevano altri motivi". 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    via della setapompeoarticocinageopoliticousa cinatrumpxi jinping
    in evidenza
    Diversity&Inclusion, l'impegno di FS Italiane per le pari opportunità

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Diversity&Inclusion, l'impegno di FS Italiane per le pari opportunità

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX, il SUV coupé 100% elettrico arriva in Italia

    Volkswagen ID.5 e ID.5 GTX, il SUV coupé 100% elettrico arriva in Italia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.