A- A+
Politica
giac locandina

Il controverso film di Bill Emmott e Annalisa Piras, "Girlfriend in a Coma", una spietata analisi del declino italiano, avrà la sua anteprima pubblica italiana al Teatro Eliseo di Roma la sera del prossimo 13 febbraio alle ore 21.

Una parte dei posti nel prestigioso teatro verrà riservata agli ospiti delusi dalla mancata proiezione al Museo Maxxi, che ha improvvisamente ritenuto di vietare la proiezione a causa di possibili "turbamenti" che si riteneva la sua visione potesse recare alla tornata elettorale in corso.

Oltre 600 posti invece verranno tenuti a disposizione dei membri del pubblico che vorranno presenziare. L'ingresso è libero ma i posti sono limitati e sarà ammesso in sala solo chi si sarà prenotato online sul sito de L'Espresso - http://espresso.repubblica.it/dettaglio/emmott-ecco-il-film-censurato/2199955 - a partire da lunedì, 11 febbraio.

La proiezione sarà seguita da brevi interventi di Emmott, Piras e altri ospiti autorevoli.

Bill Emmott, nel commentare la generosità e il coraggio degli sponsor della serata - L' Espresso e il Gruppo Terravision, un'importante multinazionale britannica con sede operativa a Roma - ha detto:

"Capisco, senza condividere l'atteggiamento da struzzo, i tentativi della politica di bloccare l'uscita di 'Girlfriend'. L'Italia è sull'orlo di un terribile precipizio, e chi doveva proteggerla dal disastro incombente ha mancato clamorosamente al proprio dovere.

"Annalisa ed io abbiamo lavorato per svegliare l'Italia dal sogno soporifero indotto dalla versione riveduta e corretta dell'antica strategia detta dei 'Panem et circenses'. Oggigiorno parliamo invece degli orchestrali che suonavano sulla tolda del Titanic mentre affondava, ma almeno loro erano uomini di coraggio".

La filmmaker Annalisa Piras parla invece della scelta amara del suo Paese, che: "...ormai deve riformarsi o morire. Non può lasciare questo compito ad altri, ma pare non trovare più l'energia per farlo all'interno dei propri confini. Ecco perché ci rivolgiamo anche all'energia, alle abilità e alle conoscenze di quel milione di talenti italiani che negli ultimi due decenni sono dovuti espatriare per trovare all'estero un futuro che non c'è più in casa".

Con la prima romana di Girlfriend in a Coma del 13/2 parte un giro d'Italia che, iniziando la sera del 14/2 all'Aquila, prevede screening a Pisa (15/2), Torino (17/2), Milano 18/2 e 19/2), Venezia (20/2) e Taranto (21/2). Altre date in altre città verranno annunciate man mano che prosegue il complesso lavoro organizzativo.

Per chi non potesse partecipare direttamente a una delle proiezioni, ricordiamo che Girlfriend verrà trasmesso venerdì 15 febbraio in esclusiva televisiva su Sky in seconda serata.

Concludiamo riportando i giudizi espressi da due autorevoli inviati italiani che hanno potuto visionare il film in altre capitali estere: "Meravigliosamente indigesta" (Leonardo Maisano, Il Sole 24 Ore, Londra), e "Tanto bello quanto fa rodere lo stomaco" (Marco Zatterin, La Stampa, Bruxelles).

Tags:
girlfriend in a coma

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot: la filosofia della guida elettrica

Peugeot: la filosofia della guida elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.