A- A+
Politica

 

Laura Boldrini 11

Contenute nei toni e nelle forme ma scintille, nella sostanza, tra il Pdl e Laura Boldrini. Oggetto del contendere, i disordini a Brescia e le solidarieta' istituzionali attese dal Pdl. Uno serrato dibattito nel dibattito che viene punteggiato in Aula da salve di applausi, a seconda delle posizioni espresse. Si susseguono gli interventi di Simone Baldelli, che avvia la querelle, glissa con venature ironiche la presidente della Camera, che presiede la seduta, arrivano poi Rosato per il Pd e Di Battista per M5S

Baldelli riepiloga "il clima d'odio di questi giorni" e ricorda alla presidente della Camera che "l'art.8 prevede anche, oltre al lodevole impegno contro il femminicidio, che lei rappresenti la Camere, sia detto senza polemiche, un principio di solidarieta' democratica verso le forze che rappresentano la nazione". "Avremmo avuto piacere di ascoltare parole di solidarieta', immediate e incondizionate come lo sono state da parte nostra nei suoi confronti per i fischi con i quali lei e' stata ingiustamente contestata a Civitanova e per gli insulti che ella ha annunciato di aver ricevuto via Internet". Applaude il Pdl. Baldelli aggiunge che "questa e' solidarieta' democratica, al di la' delle divisioni tra noi su giustizia, processi e questioni economiche nel Paese". Gelida e sintetica la replica di Laura Boldrini: "Pensavo che il suo fosse un intervento per richiamo al Regolamento". "Evidentemente avevo capito male...", ripete un paio di volte la presidente della Camera, calcando sulle parole, accolta da forti applasi dall'emiciclo. E', di fatto, l'avvio di un mini dibattito che spazia da Brescia, al caso Kyenge, alle aggressioni di Milano.

Sale la tensione in aula alla Camera. A inasprire i toni del dibattito e' il capogruppo del Pdl, Renato Brunetta che gia' all'inizio del suo intervento polemizza con la presidente Laura Boldrini: "Visto che mi ha chiamato onorevole e sono invece presidente del gruppo, io non la chiamero' presidente". Poi, Brunetta torna sulla questione della mancata solidarieta' sulle contestazioni a Brescia: "Io c'ero a Brescia - esordisce Brunetta alzando gia' il tono della voce - e ho visto le bandiere e gli insulti del suo partito e i teppisti che stavano sotto le bandiere del suo partito, Sel", afferma il capogruppo del Pdl rivolgendosi direttamente a Boldrini, " e le chiedo se lei usa due pesi e due misure per esprimere la solidarieta'".

Dura presa di posizione di Laura Boldrini che, pressata dal Pdl per la solidarieta' ritenuta tardiva dopo i disordini a Brescia, ricorda, al termine di un breve ma accesissimo dibattito in Aula, che la presidente della Camera "non solidarizza o condanna ogni episodio che attiene allo svolgimento di attivita' politiche o di partito". "Non si puo' pretendere questo perche' cosi' facendo - osserva mentre il settore Pdl dell'emiciclo rumoreggia - il presidente della Camera finirebbe per entrare nell'agone politico, a danno del suo ruolo di garanzia indispensabile per il funzionamento del sistema". Boldrini aggiunge anche che questo "senza contare che il susseguirsi di dichiarazioni e comunicati tende a creare nuovi terreni di scontro". Cosi' Boldrini "rispetto a questa prassi a mio avviso discutibile e sterile, mi riservo di intervenire quando sara' ritenuto strettamente necessario e non - avverte - su pressioni di parte".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
boldrini pdl
in evidenza
Ognissanti, caldo quasi estivo Alta pressione da Nord a Sud

L'inverno è lontano

Ognissanti, caldo quasi estivo
Alta pressione da Nord a Sud

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.