A- A+
Politica
grillo (2)

Il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo ha presentato il proprio simbolo al Viminale e candida proprio il comico blogger, e leader di riferimento del Movimento, "a governare la Repubblica italiana". Fra i punti del programma il Movimento 5 Stelle indica: 1) abolizione delle Province; 2) abolizione dei rimborsi elettorali; 3) esame obbligatorio sulla Costituzione per ogni rappresentante pubblico; 4) riduzione a due mandati per ogni carica pubblica; 5) eliminazione delle pensioni privilegiate per i parlamentari; 6) stipendio dei parlamentari allineato alla media degli stipendi nazionali; 7) abolizione dell'Authority; 8) referendum sia abrogativi sia propositivi senza quorum; 9) norme piu' stringenti per risparmiare sul riscaldamento degli edifici e sugli elettrodomestici; 10) incentivazione della produzione di biocombustibili; 11) incentivazione della produzione di energia termica con fonti rinnovabili. - Il programma grillino prosegue cosi': 12) eliminazione dei contributi pubblici alle testate giornalistiche; 13) nessuno potra' essere proprietario di piu' del 10% di un canale televisivo; 14) asta pubblica ogni cinque anni per le frequenze televisive; 15) nessuno potra' essere proprietario di piu' del 10% di un quotidiano; 16) abolizione dell'Ordine dei giornalisti; 17) vendita ad azionariato diffuso, con proprieta' massima del 10%, di due canali tv pubblici; 18) un solo canale tv pubblico senza pubblicita', indipendente dai partiti; 19) abolizione della Legge Gasparri; 20) statalizzazione della dorsale telefonica, con il suo riacquisto a prezzo di costo da Telecom Italia; 20) copertura completa dell'ADSL a livello nazionale; 21) eliminazione del canone telefonico per l'allacciamento alla rete fissa; 22) tetto nazionale massimo del 5% per le societa' di raccolta pubblicitaria facenti capo a un singolo soggetto economico privato; 23) divieto della partecipazione azionaria da parte delle banche e di enti pubblici a societa' editoriali; 24) abolizione delle scatole cinesi in Borsa; 25) introduzione della class action; 26) abolizione della Legge Biagi; 27) impedire lo smantellamento delle industrie alimentari e manifatturiere con un prevalente mercato interno; 28) vietare gli incroci azionari tra sistema bancario e sistema industriale; 29) impedire l'acquisto prevalente a debito di una societa' (ad esempio Telecom Italia); 30) abolizione dei monopoli di fatto; 31) allineamento delle tariffe di energia, connettivita', telefonia, elettricita', trasporti agli altri Paesi europei. Ancora, i grillini si prefiggono di realizzare: 32) riduzione del debito pubblico con il taglio degli sprechi; 33) sussidio di disoccupazione garantito; 34) disincentivo dell'uso dei mezzi privati motorizzati nelle citta'; 35) sviluppo delle piste ciclabili; 36) blocco immediato della Tav in Val di Susa; 37) sviluppo delle tratte ferroviarie legate al pendolarismo; 38) copertura dell'intero Paese con la banda larga; 39) corsie riservate per i mezzi pubblici nelle aree urbane; 40) ticket sanitari proporzionali al reddito per le prestazioni non essenziali; 41) prescrizione medica dei principi attivi invece delle marche dei farmaci; 42) separare le carriere dei medici pubblici e privati; 43) incentivare la permanenza dei medici nel pubblico; 44) proibire gli incentivi economici agli informatori scientifici sulle vendite dei farmaci; 45) liste di attesa pubbliche e on line; 46) utilizzo degli oppiacei come la morfina contro il dolore; 47) finanziare la ricerca indipendente attingendo ai fondi destinati alla ricerca militare; 48) eliminare gli inceneritori; 49) abolizione della Legge Gelmini; 50) graduale abolizione dei libri di scuola stampati rendendoli accessibili via Internet; 51) insegnamento obbligatorio della lingua inglese dall'asilo. "Di Ingroia io penso tutto il bene possibile.

Lui aveva già il suo movimento ed era Cinque stelle e doveva chiedermi 'mi apri la porta?' e io gliela avrei aperta però lui ha fatto il contrario: ha creato un suo movimento". Così il leader del movimento Cinque Stelle Beppe Grillo ha risposto a una domanda sulla scelta del magistrato palermitano di candidarsi alle elezioni politiche con una sua lista. "Ha fatto un suo movimento - ha continuato Grillo - ed è giusto che lo faccia se ci crede ma stanno imbarcando gente che la politica l'ha già fatta. Non puoi riproporre le stesse cose...". Grillo però lascia una porta aperta al leader della lista Rivoluzione civile: "Se ci saranno battaglie da fare insieme noi siamo disponibili che venga pure lui con noi".

Intanto Grillo apre ai "ragazzi di Casa Pound". "Se lo volete, benvenuti nei 5 stelle". Alla domanda "vorremmo sapere se sei antifascista?", risponde: "Questa è un problema che non mi compete. Il nostro è un movimento ecumenico. Se un ragazzo di Casa Pound volesse entrare nel Movimento 5 stelle e avesse i requisiti per farlo, ci entra. Più o meno avete delle idee che sono condivisibili, alcune meno alcune di più. Questa è la democrazia"

Tags:
grlillom5scandidato

i più visti

casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.