A- A+
Politica


"Se si continua ad alimentare lo scontro contro l'amministrazione e contro la Corte dei Conti si fa un danno ai cittadini, con cui mi scuso, e si fa un danno ai lavoratori stessi. Loro, i lavoratori, non se ne rendono conto, ma si stanno facendo del male da soli". Lo ha detto Matteo Renzi, sindaco di Firenze, rispondendo ai giornalisti in Palazzo Vecchio a Firenze, circa lo sciopero dei dipendenti comunali, che hanno organizzato un corteo per le vie del centro contro i tagli agli stipendi decisi dall'amministrazione. "E' uno sciopero che fa, per l'ennesima volta, una polemica contro l'amministrazione comunale - ha proseguito Renzi - io rispetto le opinioni delle lavoratrici e dei lavoratori, ma il dato di fatto e' che le cose non stanno come vengono raccontate. Il fatto che costantemente, anziche' cercare delle soluzioni, le rappresentanze sindacali cerchino di esasperare il clima contro la Corte dei Conti in questo caso, con un atto che istituzionalmente mi sembra molto grave, e contro Palazzo Vecchio - ha concluso Renzi - mi sembra un errore da parte delle lavoratrici e dei lavoratori ed e' la dimostrazione che fra di loro c'e' chi vuole risolvere il problema e chi invece vuole soltanto creare un clima di tensione"

Tags:
renzifirenze

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.