Kosovo/ Balcani: da 150 anni la polveriera d'Europa

Lunedì, 18 febbraio 2008 - 18:27:00

   
1913: in un immediato capovolgimento di fronte, la Bulgaria viene attaccata dalla Serbia, affiancata dalla Romania e dalla Turchia. I confini tracciati nell'agosto del 1913 con la Pace di Bucarest rimangono immutati fino ai sanguinosi conflitti balcanici degli anni '90 del Novecento. Le potenze europee prendono ora parte chi per la Serbia (la Russia e la Francia) chi per l'Austria (Germania e, a certe condizioni ben precise, l'Italia). 

28 giugno 1914: L'Arciduca Francesco Ferdinando, nipote dell'imperatore Francesco Giuseppe ed erede al trono della Monarchia austroungarica, viene assassinato a Sarajevo.
   
28 luglio 1914: Dichiarazione di guerra dell'Austria-Ungheria al Regno di Serbia. Scoppia la Prima Guerra Mondiale.
   
20 luglio1917: Dichiarazione di Corfù. I rappresentanti  della Serbia e dei Delegati delle province jugoslave dell'Austria-Ungheria auspicano "l'unione di tutti gli Slavi Meridionali in uno Stato unico, indipendente e democratico".
   
30 ottobre 1918: Capitolazione dell'esercito turco. Le truppe serbe raggiungono Belgrado provenendo dal fronte di Salonicco, mentre l'esercito austroungarico si ritira verso il confine ungherese.

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA