A- A+
Politica

Egregio Direttore vorrei replicare al Sig Stefano Bianchi, dicendogli che prima di definire Berlusconi un pregiudicato , bisognerebbe che dicesse da chi è stato giudicato, fosse stato giudicato dalla vera Magistratura imparziale, allora doveva stare libero come tutti gli altri , compreso gli assassini, ma visto che chi lo hà giudicato non è altro che un colleggio politico di appartenenza , per cui è stato necessario privarlo di ogni forza opposta alla SX Italiana, in modo tale che la SX possa liberamente vincere le prossime elezioni che, comunque vadino le cose, ci dovranno essere, perciò caro Sig. Bianchi lo chiami pure uno sconfitto politico. Inoltre vorrei far presente che Berlusconi hà avuto circa 10 milioni di voti prima di essere condannato, ma alle prossime elezioni, anche se Berlusconi sarà decaduto da parlamentare prenderà molti piu voti, e saranno voti di protesta con i quali si potrà contestare la SX che nel frattempo sarà al Governo. Per concludere vorrei ancora ricordare al Sig. Bianchi che il dramma Italiano, nel caso Berlusconi dovesse decadere, sarà ancora tutto dentro e gli Italiani dovranno affrontare situazioni molto più drammatiche di oggi.

Perri Giuseppe

Tags:
perri giuseppe
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida

Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.