A- A+
Politica

Fu Roberto Maroni, capogruppo della Lega Nord alla Camera, "a instaurare nel 2006 la prassi di non rendere il conto della gestione a fine anno al partito in quanto riteneva che tale gestione fosse di sua insindacabile pertinenza. Tale intento perseguiva lo scopo di non devolvere al partito eventuali residui della gestione che sarebbero dovuti transitare, come di fatto transitavano, su un altro conto intestato al tesoriere per poi riconfluire sul conto originario nella gestione successiva; tale prassi si è trasferita anche al gruppo del Senato". Lo ha detto l'ex tesoriere del 'Carroccio', al Senato, Piergiorgio Stiffoni quando il 27 novembre 2012 fu interrogato in procura. Al pm Roberto Felici che lo aveva indagato per peculato per l'appropriazione, nella veste di segretario amministrativo, dei contributi erogati al 'Carroccio' trasferiti su conti personali con un ammanco di oltre 955 mila euro (tra il 2008 e il 2009), Stiffoni, espulso dal partito nell'aprile 2012, ha spiegato di aver aperto, "con il consenso del presidente Bricolo, due conti, il 10559 (il 5 novembre 2008) e il 10886 (il 19 gennaio 2010), per i motivi che ho esposto prima, vale a dire impedire alla segreteria amministrativa del partito di prendere ulteriori somme di denaro oltre a quelle che gia' versavamo alla Lega per scopi prettamente di partito; nel fare cio' mi sono adeguato a una prassi gia' esistente. Preciso che i fondi del Senato - ha ricordato in quella occasione l'ex tesoriere cui pochi giorni fa la procura ha notificato l'avviso di fine indagine che chiama in causa, sempre per peculato, anche la sua segretaria Maria Manuela Privitera - servono per pagare le spese di gestione del gruppo parlamentare, ad esempio, personale di segreteria, utenze, strumenti di lavoro; inoltre, una quota mensile veniva devoluta ai singoli senatori in parti uguali per gli stessi scopi: allo steso modo si utilizzano tali fondi per incontri conviviali, gadget, anche di un certo valore, eventi e ricorrenze".

Tags:
lefastiffoni

i più visti

casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.