A- A+
Politica


Di Alberto Maggi

Perdono Berlusconi, Renzi, Vendola e Maroni. Pareggia Alfano. Vincono Letta e Napolitano. Si contano i vincitori e i vinti di questa semi-crisi di governo. Il Cavaliere, che dopo la decandenza di venerdì rischia l'arresto, ha sbagliato i calcoli ed è stato scornato ancora una volta dai suoi. Ennio Doris e perfino Gianni Letta gli avevano consigliato di non ascoltare la Santanchè e di andare avanti con Letta. Ha voluto la guerra e ha perso. Infatti ha dovuto alla fine dare la fiducia tra le lacrime.

Il sindaco di Firenze ora è obbligato a starsene buono e per un po' di tempo e le sue velleità di diventare premier se ne staranno le cassetto. Il leader di Sel ha cercato di spiengere il Pd via dal governo così come il Governatore lombardo ha fatto con il Pdl. Entrambi i tentativi sono falliti.

Alfano esce come il leader della nuova destra moderata ma certamente non più influente come prima. Il delfino è cresciuto ma i suoi numeri si sono ridotti. Letta (Enrico) è il nuovo leader della nuova Italia neo-post democristiana. Lui, di centro, è riuscito dove Bersani ha fallito. Si ipoteca la premiership almeno fino al 2015 e insieme a Napolitano è il vero vincitore di questa crisi politica. Avanti con le riforme economiche e istituzionali, con la stabilità che tanto piace ai mercati. Il tutto con l'avallo delle parti sociali e delle gerarchie della Chiesa. Letta continua.

P.S. Non classificato Sandro Bondi. Poco prima dell'annuncio di Berlusconi del sì alla fiducia aveva motivato il no in Aula in diretta tv con enfasi e accuse ai dissidenti del Pdl. Il plastico esempio della capriola del Cav. Da oggi Bondi è meglio che non si faccia vedere...

Tags:
letta
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.