A- A+
Politica

CASALEGGIO - "Se io prendo l'impegno di chiudere un inceneritore, o lo chiudo o vado a casa". Non usa mezzi termini il cofondatore di M5S, Gianroberto Casaleggio, in un'intervista al Fatto quotidiano, a proposito di Federico Pizzarotti, sindaco di Parma. Nella prima intervista dopo l'intervento al cervello per edema, il cosiddetto 'guru' del Movimento 5 stelle e' netto anche sul fronte degli ultimi espulsi da M5S: "imputati - sostiene - di un comportamento continuativo contro il Movimento, facendo dichiarazioni ai giornali ogni volta che c'era una qualunque attivita' fatta dal Movimento. E questo per sette, otto mesi consecutivi. Se tu prendi un impegno con me e non lo rispetti, io non ti voglio piu' vedere. Finito. Non e' un discorso politico. In quello noi abbiamo delle regole: se all'interno dei gruppi ci sono posizioni diverse, si decide a maggioranza e quella decisa e' la posizione del gruppo. Ma se mentre il gruppo sta discutendo, chi e' in minoranza esce e dichiara ai giornali: qui non c'e' democrazia e io voto come mi pare, allora cosi' non va".

"Noi - prosegue Casaleggio - vogliamo il vincolo di mandato. E ora metteremo sanzioni anche economiche. Chi e' eletto dentro il Movimento deve rispondere all'elettore". "Il passaggio alla democrazia diretta e' culturale - sottolinea ancora - e richiede un'adesione, ma la nostra posizione e' molto semplice: se uno entra nel Movimento sottoscrive dei patti, e li deve mantenere. Nessuno, dopo essere stato eletto, puo' pensare di entrare dentro un recinto privilegiato, dentro un'area protetta". Parole nette anche su Matteo Renzi: "Non abbiamo alcuna paura di Renzi - afferma Casaleggio - semmai dovrebbe averne paura Berlusconi, visto che Renzi e' un suo clone". Mentre sulla possibilita' che Renzi attiri i voti degli elettori M5S, osserva: "Noi abbiamo dimostrato di essere coerenti. Uno puo' magari non essere d'accordo con le nostre posizioni, ma quello che abbiamo detto e' quello che abbiamo fatto, a partire dalla rinuncia ai 42 milioni di euro di finanziamento pubblico". Sulla moneta unica infine ribadisce: "Noi non abbiamo impostato la campagna elettorale sull'uscita dall'euro, ma per rimanere dentro l'Europa - e intendiamo l'Europa economica, perche' quella politica e' scomparsa - noi pretendiamo di avere delle garanzie e di poter far sentire la nostra voce come Stato italiano. Noi vogliamo uscire solo se non avremo garanzie e la nostra voce non sara' ascoltata. Ma non diciamo: l'euro e' sbagliato. Diciamo: l'applicazione del sistema euro non sempre e' gestibile".

PIZZAROTTI - "Amministrare vuol dire calarsi nella politica reale, lavorare duramente affrontando i problemi, intraprendere con coraggio la strada che si ritiene migliore per la propria citta', la piu' giusta e la piu' equa. E' affrontare problemi reali, a volte, vuol dire anche non vincere alcune battaglie. Vero. Ma questo non vuol dire tradire un ideale". Lo scrive su Facebook Federico Pizzarotti (M5S), sindaco di Parma, che, senza citarlo esplicitamente, risponde cosi' alle critiche di ieri di Gianroberto Casaleggio. Il cofondatore del Movimento 5 stelle, in un'intervista, a proposito dell'impegno non rispettato da Pizzarotti sull'inceneritore, aveva detto: "Se io prendo l'impegno di chiudere un inceneritore, o lo chiudo o vado a casa".

"Amministrare a 5 Stelle - scrive allora il sindaco di Parma su Fb - penso che non sia semplice far capire che cosa vuol dire amministrare una citta'. Una citta' che aveva 870 milioni di debito che, in meno di due anni, e' stato ridotto di quasi la meta'. Amministrare non e' solo proporre la propria idea di politica: e' attuare quell'idea. Un'idea che deve essere il piu' possibile compatibile con la realta'. Amministrare vuol dire rappresentare tutti i cittadini, essere l'istituzione di chi ti ha votato e di chi non ti ha votato, vuol dire non essere il sindaco di una parte, ma essere il sindaco di tutti". "Non conta solo il risultato ottenuto per i cittadini - sottolinea Pizzarotti - ma anche che l'idea di politica che si vuole lasciare per la propria citta'. Tutto questo significa amministrare in piena sintonia con i valori del Movimento. Con umilta', serieta' e coraggio, sapendo che solo con l'esempio si possono coinvolgere veramente le persone. Ma fintanto che non si governa tutte queste cose non si possono capire, senza viverle ogni giorno sulla propria pelle non si capiranno mai. Parma merita rispetto, i parmigiani meritano rispetto. Nulla, per me, e' piu' importante della mia citta' e dei miei concittadini. E sono i fatti che lo dimostrano".

Federico Pizzarotti, pur ringraziando per l'invito degli attivisti, non sara' presente a Reggio Emilia dove e' in programma, domani sera, l'arrivo di Beppe Grillo per sostenere Norberto Vaccari, il candidato sindaco 5 Stelle alle amministrative della citta' emiliana. E' quanto spiega lo stesso primo cittadino di Parma sulla sua pagina di Facebook. "Ho pensato insieme a Norberto Vaccari - scrive Pizzarotti - che venerdi' il Movimento 5 Stelle di Reggio Emilia avra' bisogno di una bellissima campagna elettorale e non delle polemiche della stampa, che gia' in questi giorni ha raccontato cose non vere sulla mia presenza sul palco. Non voglio - continua il sindaco penta stellato - che alcuni giornali sfruttino il momento per parlare di altro e non dell'egregio lavoro degli attivisti di Reggio, che stanno svolgendo una seria e attenta campagna elettorale. Quindi ringrazio Norberto e tutti gli attivisti per l'invito, ma non partecipero'". Rivolgendosi agli attivisti Pizzarotti conclude: "a voi spetta un duro lavoro sul campo, una vera battaglia come c'e' stata qui a Parma. Sono sicuro che avremo altre occasioni per incontrarci, quando i riflettori saranno piu' attenti sui fatti concreti e non sul gossip".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
m5s casaleggio
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.