A- A+
Politica
M5S, Casaleggio se ne va, Conte prende il timone. Ma l'estate sarà 'calda'
(fonte Lapresse ) Giuseppe Conte

Davide Casaleggio lascia il Movimento 5 stelle sbattendo la porta. E' la notizia del giorno nella galassia pentastellata ed e' la fine, sembra, di quella che ormai si era trasformata in una vera e propria 'guerra dei Roses' tra l'associazione Rousseau e i big 5 stelle. Un divorzio che dovrebbe accelerare il percorso alla concretizzazione della leadership di Giuseppe Conte, dopo lo stallo di questi mesi. Conte e Casaleggio avrebbero raggiunto una transazione, apprende l'AGI. Ma il giro di boa della rifondazione del Movimento non e' dietro l'angolo, nonostante lo steso ex premier fissi la dead line di fine giugno per il voto sul nuovo Statuto e sul nuovo leader. C'e' pero' chi parla di settembre, complici le ferie estive.

Il Garante per la tutela della privacy ha imposto di consegnare i dati degli iscritti al Movimento, ma la 'pratica' non si potra' esaurire in pochi giorni. I primi dati sarebbero gia' stati consegnati oggi. Al momento si tratterebbe pero' soltanto del 10% di tutte le informazioni di cui dispone Rousseau. E non e' escluso che si arrivi al ricorso in tribunale, davanti al giudice ordinario. Per parte sua, il leader in pectore Giuseppe Conte sottolinea: "Il tempo dell'attesa e dei rinvii e' finito. M5s entra, forte delle sue radici, in una nuova storia". E giugno "segna l'inizio del nostro 'secondo tempo'".

Ma nel mondo pentastellato non si esclude che la partita possa riaprirsi a settembre, a ridosso delle amministrative, anche se l'ex premier e' gia' sceso in campo con incontri on line con le realta' chiamate al voto. Di qualche ora fa, lo scenario per il quale M5s possa chiedere a Conte di candidarsi alle prossime suppletive nella capitale nel quartiere di Primavalle, dopo che Emanuela Del Re e' stata nominata responsabile Ue per il Sahel.

Divorzio M5s-Rousseau, Casaleggio lascia il Movimento - Dopo mesi di dura battaglia, un muro contro muro che ha persino fatto irruzione nelle aule di tribunale, e' ufficiale il divorzio tra il Movimento 5 stelle e l'Associazione Rousseau. Giuseppe Conte, "finalmente in possesso dei dati degli iscritti", annuncia che entro giugno si votera' per il nuovo Statuto e, soprattutto, per il leader, ovvero lo stesso ex premier. Negli stessi minuti in cui Conte fissa le tappe del nuovo Movimento, Davide Casaleggio, figlio del cofondatore Gianroberto, annuncia l'addio. Senza rinunciare a togliersi qualche sassolino dalle scarpe: "Se si cerca legittimazione politica in un tribunale, vuol dire che la democrazia interna e' fallita". E' un terremoto - atteso e auspicato da molti big pentastellati - quello che scuote il M5s. "Adesso piu' che mai dobbiamo fare squadra, coinvolgendo tutti. Con Giuseppe Conte possiamo rilanciare il Movimento, ora dobbiamo sostenerlo e blindare la sua leadership. Uniti possiamo ancora fare tante cose utili per gli italiani", commenta tra i primi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. "Ora possiamo 'realizzare l'impossibile'", esulta la viceministra Laura Castelli. A dare l'annuncio della 'svolta' e' lo stesso Conte su facebooK: "Il tempo dell'attesa e dei rinvii e' finito, il Movimento 5 Stelle entra, forte delle sue radici, in una nuova storia. Giugno segna l'inizio del nostro 'secondo tempo'", spiega. "Siamo finalmente in possesso dei dati degli iscritti ed e' stato raggiunto l'accordo con l'associazione Rousseau" rende noto l'ex premier, che aggiunge: "Ci prendiamo solo qualche giorno per verificare i dati e predisporre tutte le attivita' preliminari alle operazioni di voto. Subito dopo presenteremo il nuovo Statuto e la Carta dei principi e dei valori: sara' aperta una fase per le osservazioni degli iscritti ed entro la fine di questo mese ci sara' la pronuncia con un voto online prima sullo Statuto e successivamente sul nuovo leader del M5s".

Nel frattempo Davide Casaleggio "con dolore" annuncia l'addio, "mi disiscrivero' dal Movimento 5 Stelle come tanti hanno deciso di fare negli ultimi mesi". E lancia l'affondo: "Questo non e' piu' il Movimento e sono certo non lo avrebbe piu' riconosciuto nemmeno mio padre", scrive in un post sul Blog delle Stelle, dal titolo "Il fu Movimento 5 stelle". Quindi, Casaleggio garantisce che Rousseau proseguira' il suo cammino: "Il percorso della partecipazione dal basso continuera' lungo la strada che abbiamo tracciato mantenendo l'integrita', la coerenza e la solidita' morale che abbiamo sempre coltivato, nei mille modi in cui sara' possibile". Conte, invece, non usa toni tranchant e ricorre a parole distensive: "Le strade si dividono ma con pieno rispetto da parte nostra. Casaleggio e' un nome che evochera' sempre la storia del Movimento e chi non rispetta la propria storia non rispetta se stesso". E assicura: "Gli iscritti con il loro entusiasmo e con le loro decisioni saranno il motore principale che ci guidera' in questa avventura". Infine, l'ex premier, leader in pectore del Movimento 2.0, traccia la rotta: "Ci sono delle trincee che M5s non ha mai pensato di abbandonare: lotta alle disuguaglianze socio-economiche e alla precarieta'; vicinanza ai bisogni dei giovani, delle famiglie e delle imprese; l'impegno per un futuro eco-sostenibile, per l'etica pubblica e per rafforzare la legalita' contro tutte le mafie. Ne parleremo, ci confronteremo: ma questo sara' sempre il nostro terreno comune. E' tempo di guardare avanti, adesso. E' tempo di essere realisti ma anche di lavorare per 'realizzare l'impossibile': abbiamo un Paese e un futuro a cui dedicare le nostre piu' preziose energie. Da oggi piu' di ieri. Insieme", conclude. (AGI)Ser/Mao 052028 GIU 21 NNNN

Fervono nel frattempo in Senato i lavori per giungere alla costituzione di un nuovo gruppo parlamentare, o perlomeno di una componente nel Misto, degli ex M5s 'cacciati' dopo il gran rifiuto della fiducia al governo Draghi. Un possibile appoggio arriverebbe, ha appreso l'AGI, da esponenti un tempo di spicco nel Movimento, come l'ex ministro della Difesa, Elisabetta Trenta e la testimone di giustizia, Piera Aiello. Il simbolo sara' quello del gabbiano in volo dell'Italia dei valori. Obiettivi della nuova formazione: la legalita', la lotta alla mafia, lo sviluppo dell'economia con al centro le fasce piu' deboli, il ruolo da protagonista dell'Italia nel Mediterraneo.

Commenti
    Tags:
    m5s casaleggio rousseau conte
    Loading...
    in evidenza
    Ronaldo addio, CR7 in quota Psg Tonali-Milan: arriva la Juventus

    Calciomercato news

    Ronaldo addio, CR7 in quota Psg
    Tonali-Milan: arriva la Juventus

    i più visti
    in vetrina
    Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...

    Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...


    casa, immobiliare
    motori
    Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

    Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.