A- A+
Politica

"A nessuno sfugge il rapporto di causa ed effetto tra le mie critiche alla linea politica del Movimento e l'immediata gogna mediatici scatenata nei miei confronti. Non immaginavo che il M5S utilizzasse la macchina del fango contro chi all'interno, e nel mio caso con una carica istituzionale, pone argomenti critici di natura politica". Lo afferma in un comunicato il vicepresidente dell'Assemblea regionale siciliana, Antonio Venturino, cacciato dal movimento 5 stelle e definito da Grillo "un pezzo di merda" con l'accusa di aver trattenuto per se' tutte le indennita' parlamentari.

"L'atteggiamento assunto nei miei confronti dimostra ampiamente che ho ragione riguardo l'assenza di dibattito politico all'interno del Movimento, che preferisce argomenti di contabilita' economica a quelli di natura politica che ho sollevato", dice Venturino, che sostiene ancora: "Il mio intento era quello di sollecitare una riflessione sulla strategia e le opportunita' politiche, e anche sapendo che per molti di loro e' una cosa difficile speravo che almeno si sforzassero". Quanto ai rimborsi "non ho nulla da temere e so di aver tenuto un comportamento virtuoso", rivendica Venturino, che nelle scorse settimane, dopo aver dichiarato di non possedere un'auto, era risultato pero' aver messo in nota spese la benzina. Come che sia, Venturino rivendica la sua correttezza e nel suo comunicato prosegue: "C'e' chi invece testardamente insiste su questo punto, e ribadisco probabilmente per incapacita' o mancanza di volonta' nel trattarne altri, tentando di costringere i parlamentari eletti nel Movimento, a Palermo come a Roma, a un comportamento autolesionista il cui risultato ultimo, una volta raggiunto, sarebbe quello di mettere la classe politica in condizione di non poter svolgere bene il proprio lavoro, che e' quello per cui la gente ci ha votato e che si aspetta da noi".

"Questa fissazione nel voler imporre misure draconiane e autolesioniste a chi - come me - ha le mani pulite e vuole continuare ad averle, e' di fatto l'unica proposta programmatica attiva del Movimento", asserisce il vicepresidente dell'Ars, che cosi' conclude: "Immaginare un popolo di ricchi deputati che si possono permettere di fare politica per hobby, rinunciando percio' alla necessaria tutela economica, fa stranamente il paio con l'inerzia colpevole di un Movimento che con la sua staticita' ha consentito a Berlusconi, espressione massima dell'opulenza e della ricchezza ostentata talvolta in modo volgare, di riprendersi la guida del Paese".

Tags:
m5s venturino
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.