Nelle ultime ore il Cavaliere ha presieduto diverse riunioni operative sul lancio ufficiale dei primi mille club 'Forza Silvio'. Progetto che sta, riferiscono i fedelissimi, molto a cuore all'ex premier, attualmente più proiettato sulle sue nuove 'creature' che sull'organizzazione del partito, tasto dolente che rischia di creare dissapori e divisioni interne. Meglio puntare tutto sul rilancio del movimento a livello territoriale e di immagine, attraverso i club che porteranno il suo nome e che, e' la convinzione, serviranno a 'svecchiare' il partito.

Domenica, quindi, spazio alle facce nuove, ai giovani. Dal palco dell'Auditorium della Conciliazione dovrebbe parlare solo Berlusconi, poi largo ai promotori dei club disseminati sul territorio. Ma, viene spiegato, sara' soprattutto il giorno del battesimo nell'agone politico di Marcello Fiori, l'uomo macchina del progetto dei club. Fino all'ultimo, poi, il Cavaliere spera che Toti - attuale direttore del Tg4 - cancelli i dubbi e si lanci anche lui in quella che l'ex premier definisce con i fedelissimi 'la nuova grande avventura che ci portera' a vincere di nuovo'.

Nella riunione al artito, viene riferito, si e' discusso dell'opportunita' o meno della presenza dei parlamentari. Ci saranno, viene spiegato, ma in un ruolo un po' defilato. L'intenzione del Cavaliere, del resto, e' 'competere' con l'immagine giovane e nuova di Renzi che nello stesso giorno sara' eletto segretario del Pd. Non possiamo presentarci, sarebbe stata l'obiezione sollevata da Berlusconi, come un vecchio partito con i vecchi riti. Come da tradizione consolidata, non manchera' la distribuzione di un apposito 'kit' ai responsabili dei club, con tanto di vademecum sui 7 compiti affidati ai club (dal preparare le 'sentinelle del voto' al promuovere iniziative e corsi di formazione politica).

Ma chi è Marcello Fiori? 50 anni, un figlio di 16 e una laurea in lettere, è un dinamico dirigente dello Stato capace di far fronte a ogni tipo di emergenza. Infatti, dopo essersi tuffato in quella dei rifiuti, nrl luglio 2009 è stato spedito a Pompei come commissario all'emergenza degli scavi. Fiori ha sulle spalle un'esperienza maturata soprattutto presso il Ministero delle Comunicazioni, e poi come direttore generale al Dipartimento della Protezione Civile. Pupillo di Guido Bertolaso, ha sostituito il prefetto Renato Profili quando apparve chiaro che il degrado rischiava di compromettere definitivamente un gioiello archeologico che il mondo ci invidia. Dopo l'emergenza Pompei Fiori ha gestito il G8 della Maddalena, per poi intervenire a L'Aquila e infine nello tsunami in Indonesia. Ma in passato era stato anche capo di gabinetto di Francesco Rutelli sindaco di Roma.

 

2013-12-06T13:32:24.733+01:002013-12-06T13:32:00+01:00truetrue1546116falsefalse6Politica/politica4131047113562013-12-06T13:32:24.797+01:0015462013-12-06T18:06:44.74+01:000/politica/marcello-fiori-dalla-protezione-civile-ai-club-forza-silvio061213false2013-12-06T17:03:39.96+01:00310471it-IT102013-12-06T13:32:00"] }
A- A+
Politica
marcello fiori (2)
 

Nelle ultime ore il Cavaliere ha presieduto diverse riunioni operative sul lancio ufficiale dei primi mille club 'Forza Silvio'. Progetto che sta, riferiscono i fedelissimi, molto a cuore all'ex premier, attualmente più proiettato sulle sue nuove 'creature' che sull'organizzazione del partito, tasto dolente che rischia di creare dissapori e divisioni interne. Meglio puntare tutto sul rilancio del movimento a livello territoriale e di immagine, attraverso i club che porteranno il suo nome e che, e' la convinzione, serviranno a 'svecchiare' il partito.

Domenica, quindi, spazio alle facce nuove, ai giovani. Dal palco dell'Auditorium della Conciliazione dovrebbe parlare solo Berlusconi, poi largo ai promotori dei club disseminati sul territorio. Ma, viene spiegato, sara' soprattutto il giorno del battesimo nell'agone politico di Marcello Fiori, l'uomo macchina del progetto dei club. Fino all'ultimo, poi, il Cavaliere spera che Toti - attuale direttore del Tg4 - cancelli i dubbi e si lanci anche lui in quella che l'ex premier definisce con i fedelissimi 'la nuova grande avventura che ci portera' a vincere di nuovo'.

Nella riunione al artito, viene riferito, si e' discusso dell'opportunita' o meno della presenza dei parlamentari. Ci saranno, viene spiegato, ma in un ruolo un po' defilato. L'intenzione del Cavaliere, del resto, e' 'competere' con l'immagine giovane e nuova di Renzi che nello stesso giorno sara' eletto segretario del Pd. Non possiamo presentarci, sarebbe stata l'obiezione sollevata da Berlusconi, come un vecchio partito con i vecchi riti. Come da tradizione consolidata, non manchera' la distribuzione di un apposito 'kit' ai responsabili dei club, con tanto di vademecum sui 7 compiti affidati ai club (dal preparare le 'sentinelle del voto' al promuovere iniziative e corsi di formazione politica).

Ma chi è Marcello Fiori? 50 anni, un figlio di 16 e una laurea in lettere, è un dinamico dirigente dello Stato capace di far fronte a ogni tipo di emergenza. Infatti, dopo essersi tuffato in quella dei rifiuti, nrl luglio 2009 è stato spedito a Pompei come commissario all'emergenza degli scavi. Fiori ha sulle spalle un'esperienza maturata soprattutto presso il Ministero delle Comunicazioni, e poi come direttore generale al Dipartimento della Protezione Civile. Pupillo di Guido Bertolaso, ha sostituito il prefetto Renato Profili quando apparve chiaro che il degrado rischiava di compromettere definitivamente un gioiello archeologico che il mondo ci invidia. Dopo l'emergenza Pompei Fiori ha gestito il G8 della Maddalena, per poi intervenire a L'Aquila e infine nello tsunami in Indonesia. Ma in passato era stato anche capo di gabinetto di Francesco Rutelli sindaco di Roma.

 

Tags:
marcello fioriforza silvio
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.