A- A+
Politica


 

maroni reguzzoni

Marco Reguzzoni non soffre di "astinenza da cadrega" come ha insinuato Roberto Maroni. L'ex capogruppo del Carroccio alla Camera, intervistato da Affaritaliani.it, spiega perché non è stato nuovamente candidato al Parlamento: "Il segretario federale non si riferisce sicuramente a me ma a critiche arrivate da altri. Visto che io sono forse l'unico ad aver rifiutato la candidatura per tempo. E questo Maroni lo sa bene, anzi benissimo. Io avrei potuto candidarmi ovunque sia nella Lega che fuori ma ho deciso di tornare alla mia professione. Maroni risponda piuttosto perché nelle liste ci sono solo politici di professione. Questa non è una critica ma una domanda che ho posto anche a Matteo Salvini visto che in Lombardia tra  i primi 15 candidati alla Camera non c'è un sindaco, non c'è una donna  ma figurano solo politici di professione".  E sul rinnovamento è caustico: "Se devo andare a votare Giorgetti, che è candidato da 17 anni, non mi sembra ci sia un gran cambiamento".

Intanto Maroni su Twitter esulta: "Buone le liste della Lega, tanti giovani e facce nuove. Qualcuno sbraita perché non è stato ricandidato? Crisi di astinenza da cadrega". Tra coloro che sbraitano, per dirla col segretario federale, c'è Carolina Lussana, anch'essa non ricandidata, che si lamenta per la scarsa presenza delle donne. Ma su Facebook e Twitter anche parte della base è scontenta dei nomi proposti. Maroni dovrà spiegare le sue scelte in maniera più articolata.

Daniele Riosa (Su Twitter @DanieleRiosa)
 

Tags:
reguzzonilegasalvinimaroni

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.