A- A+
Politica
Stefania Ariosto

Non è chiaro cosa sia accaduto nel parcheggio del Casinò di Campione qualche settimana fa. Stefania Ariosto, 64 anni, nota per essere stata uno dei testimoni ai processi Sme, Imi-Sir e Lodo Mondadori, ha denunciato di essere stata rapinata di una borsetta contenente 40mila euro il 19 ottobre scorso. Le telecamere del circuito interno, però, mostrano un'altra verità: la Ariosto, al quindi piano dell'edificio, dove si trova il parcheggio-vip, si guarda intorno, poi getta la borsetta tra le auto. Infine si mette a urlare, fino a quando arrivano due persone per soccorrerla.

Appare spaventata, parla balbettando, in preda a un forte choc; racconta di essere stata aggredita da due individui che l'hanno derubata e poi sono fuggiti. Ma nessuno ha visto niente, tanto meno gli occhi delle telecamere. Così la ex "teste Omega", così era stata soprannominata, si è beccata una denuncia per simulazione di reato. Eppure lei si difende: quelle riprese sono incomplete e fuorvianti, e minaccia querele a destra e a manca a chi non le crede.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
stefania ariosto
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.