A- A+
Politica

"Personalmente, a differenza ad esempio di Beppe Grillo, non troverei a priori scandaloso, ne' incompatibile con lo stato di diritto, un eventuale provvedimento di clemenza", dice Mario Monti al Foglio, osservando, sempre a proposito del caso Berlusconi, che "l'ordinamento prevede la possibilita' di provvedimenti di clemenza, quali la grazia o la commutazione della pena, rimessi interamente alla valutazione e alla volonta' del Capo dello Stato". Nella sua ampia riflessione, il senatore a vita si dice a favore di un atto di clemenza "in considerazione del ruolo avuto da Berlusconi nella vita politica italiana e soprattutto se il suo 'lascito' alla politica arricchisse l'articolazione democratica del Paese anziche' contribuire all'ulteriore esasperazione del clima politico con danno del Paese". Certo, "e' inaccettabile dire: o il Senato si inventa qualcosa oppure salta il governo" perche' "non si puo' chiedere, come condizione per mantenere la maggioranza un impegno parlamentare che suonerebbe per buona parte della pubblica opinione una sorta di pactum sceleris". Dunque, osserva ancora il leader di Scelta Civica, "abbiamo assoluto rispetto per il momento drammatico che vive Berlusconi e con lui il suo partito e non pensiamo che questa fase debba necessariamente segnare la fine del protagonismo politico di Berlusconi a meno che - avverte - non lo scelga lui stesso o il suo partito o gli elettori".

Tags:
monti grazia cav
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.