A- A+
Politica
monti 500

MONTI: NO LAVORO COMUNE CON PD SE PREVARRANNO MASSIMALISTI - "Non ho nessuna intenzione di fare un accordo con partiti che non abbiano un forte orientamento riformista". Lo afferma mario Monti a 'radio anch'io'. Dipendera' da quali politiche Bersani "riterra' di mettere in campo", osserva il Professore, dipendera' "se prevarranno i massimalisti", in quel caso "non ci sara' una possibilita' di un lavoro comune" con il Pd, aggiunge Monti.

MASSIMA APERTURA A RIFORMISTI,MA DIPENDERA' DA PD E PDL - "Il nostro movimento ha una vocazione maggioritaria. Non so se gli italiani saranno pronti" a valutare "la nostra opzione. Al momento non c'e' nessuna possibilita' adesso di sapere con chi saremo e contro di chi". Lo afferma Mario Monti a 'Radio anch'io'. "Siamo con le nostre idee e per superare altre idee", osserva il premier, "saranno le altre forze politiche a fare la scelta se avere una collaborazione con noi", dipendera' da quali politiche metteranno in campo, spiega il Professore. Quindi "massima apertura" ai riformisti di Pd e Pdl anche sul tema delle alleanze, "stretta chiusura" ai massimalisti che "impediscono le riforme".

POSSIBILE COLLABORAZIONE ANCHE CON PDL SENZA BERLUSCONI - Mario Monti non esclude neanche un possibile lavoro comune con il centrodestra, ma solo quando non sara' guidato da Silvio Berlusconi. Ci potrebbe anche essere "una collaborazione con il Pdl, molti elettori del Pdl sono insoddisfatti, magari il Pdl non sara' sempre guidato da Silvio Berlusconi...", afferma Mario Monti a 'Radio anch'io'. "Si potrebbe una volta emendata dal tappo che impedisce le riforme" dialogare con il Pdl, ripete il premier.

CHI E' CONTENTO ULTIMO VENTENNIO ITALIA VOTI PD O PDL... - "Chi e' contento di quello che e' successo negli ultimi vent'anni puo' votare con il Pd collegato con l'estrema sinistra o il Pdl collegato con la Lega". Mario Monti a 'Radio anch'io dice ironicamente che gli elettori hanno davanti "una scelta facile" se vogliono votare quelle formazioni "che hanno tenuto in piedi o in ginoccio per vent'anni l'Italia". "Ho voluto dare agli italiani una possibilita' nuova", osserva il Professore.

ALFANO A MONTI, ITALIA DEVE ESSERE MONDATA DA TE - -Angelino Alfano risponde a Mario Monti: durante il suo intervento al Teatro Capranica, dove stanno per essere presentati i candidati del Pdl alla Camera e al Senato, il segretario prende la parola per dire "se c'e' qualcuno o qualcosa da cui l'Italia deve essere mondata e' Mario Monti e il governo dei tecnici. Il Pdl o e' Silvio Berlusconi o non e'". Mario Monti aveva infatti affermato in precedenza che un dialogo tra centro moderato e il Pdl sarebbe possibile solo nel caso in cui il partito venisse mondato da Silvio Berlusconi.

Tags:
montiobamaberlusconi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.