A- A+
Politica
"Ti scuserai dal giudice". "Ok, poveretta". Lite De Girolamo-Mussolini


Su Affaritaliani.it il nuovo scontro tra Nunzia De Girolamo e Alessandra Mussolini. Tutto nasce dalla frase dell'eurodeputata di Forza Italia 'De Girolamo non so come sia diventata deputata. Anzi: lo so, ma non lo dico...'.

"Io mi occupo di politica. Le scuse le dovrà dare davanti a un giudice". Nunzia De Girolamo, capogruppo del Nuovo Centrodestra alla Camera, interpellata da Affaritaliani.it, risponde così alla frase contro di lei pronunciata da Alessandra Mussolini, che, successivamente, ha dichiarato sempre ad Affari di non avere nulla di cui scusarsi.

"Poveretta. Va bene, ok (e lunga risata)". Così Alessandra Mussolini, europarlamentare di Forza Italia interpellata da Affaritaliani.it, risponde alle parole di Nunzia De Girolamo ('la Mussolini le scuse le dovrà dare davanti a un giudice').

Tags:
mussolini de girolamo
in evidenza
"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!

Camila Giorgi, minigonna vertiginosa... Che foto!

"Miss Wimbledon" Rybakina vs la tigre Aryna Sabalenka: è un Australian trhilling!


in vetrina
Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es

Eni: presentati i risultati del Navigatore ESG di Open-es


motori
Renault “elettrizza” il Salone Rétromobile 2023

Renault “elettrizza” il Salone Rétromobile 2023

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.