Usa/ E' pronta la squadra di governo di Obama

Lunedì, 24 novembre 2008 - 09:45:00

 

E Obama esordì: Hello Chicago.... Neo-capitale contro la "cialtrona" NY

Usa/ Si scommette sulla data di morte di Obama

Usa/ Hillary Clinton segretario di Stato. Obama ha deciso

Usa/ Obama vuole una donna, Napolitano, alla Sicurezza Interna

Usa/ Obama sceglie Holder: sarà il primo afro-americano alla Giustizia. Al Qaeda: Barack servo negro

We have a dream: Berlusconi abbronzato. LA FOTO. Barzelletta su Obama-cannibale. E' bufera

Stati Uniti/ Dopo l'elezione di Obama esplode il razzismo e c'è già chi cerca vendetta

Usa/ La rivoluzione di Obama è cominciata!

Usa/ La Palin, "disperata" per la sconfitta vuole fare la "casalinga"...

Usa/ La vera Sarah Palin protagonista di un film porno

Usa/ Cindy McCain si consola con un amante. FOTO. Ecco la squadra di Obama

Usa/ Obama fa sparire la crema sbiancante. E Hillary bersagliata dalle freccette... Gioca al Barack videogame

Silvio spopola ma Barack lo incalza. Presepe napoletano, irrompe Brunetta

Usa/ Il direttore della comunicazione Fiat Giovanni Perosino ad Affari: "Obama? Uno straordinario caso di marketing"

Barack Obama è al lavoro per formare la squadra della sua Amministrazione, dopo aver finora ufficializzato soltanto posizioni di staff alla Casa Bianca. Sono attesi per oggi i primi annunci su chi farà parte del dream team. Si parte dall’economia: il presidente eletto annuncerà le nomine in conferenza stampa a Chicago. Timothy Geithner, 47 anni, attualmente capo della Federal Reserve di New York, è previsto come nuovo ministro del Tesoro al posto di Henry Paulson. L’ex ministro del Tesoro di Bill Clinton, Lawrence Summers, sarà a capo del Consiglio Economico Nazionale.

"Abbiamo bisogno della gente migliore, delle menti migliori per mettere in atto il piano di rilancio dell’occupazione e Geithner e Summers sono tra questi", ha detto il consigliere politico di Obama David Axelrod nella sua prima intervista dopo la vittoria. Nomine a parte, è l’economia a tenere occupato in questi giorni il presidente eletto: la promessa di creare 2,5 milioni di posti di lavoro entro il 2011 è legata a un vasto piano di stimolo che potrebbe costare da 500 a 700 miliardi di dollari.

USA, OBAMA POTREBBE FRENARE SU AUMENTO TASSE PER RICCHI

Il presidente eletto degli Stati Uniti, Barack Obama, potrebbe ritardare l'annunciato colpo di spugna sui tagli alle tasse per i redditi più alti varati durante l'amministrazione Bush, e lasciare che tali misure perdano efficacia alla loro scadenza naturale, alla fine del 2010. E' quanto emerge dalle dichiarazioni di due consulenti di Obama, David Axelrod e Bill Daley, intervistati dalla televisione. Le parole dei due membri dello staff del presidente eletto suggeriscono che Obama non voglia aggiungere nuovi carichi fiscali in un periodo di crisi, nonostante il sempre più vasto debito pubblico statunitense e l'aggravarsi dello stato dei conti pubblici, ma è anche possibile che il successore di Bush voglia guadagnarsi il sostegno dei Repubblicani per allargare la base di consenso intorno al piano di stimolo per l'economia da lui annunciato. Durante il suo mandato Bush aveva abbassato le tasse dal 39,6% al 35% sui redditi più alti. Obama aveva promesso di annullare gli sgravi per i più ricchi in modo da poter alleggerire il carico fiscale della classe media.


La vittoria di Obama e la sconfitta di McCain in immagini.
GUARDA LE FOTO

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA