A- A+
Politica
Quirinale, vertice del Centrosinistra: Riccardi in campo ma si rafforza Draghi

Qurinale, vertice di Centrosinistra. Conte: "Nessun veto su Draghi, facciamo solo proposte"

A un giorno dal primo scrutinio per l’elezione del Capo dello Stato, nel vertice di centrosinistra il nome di Andrea Riccardi esce come possibile candidato della coalizione. Come riassume l’agenzia Dire però, il nome di Mario Draghi esce rafforzato in vista del confronto con gli altri gruppi parlamentari. Enrico Letta, Roberto Speranza e Giuseppe Conte, coi rispettivi capigruppo, hanno definito il metodo per arrivare a un candidato di alto profilo che non sia identificabile con una sola parte politica. Decisivo un tavolo con gli altri gruppi parlamentari che dovrebbe tenersi nelle prossime ore.

Il nome su cui il centrosinistra punta in prima battuta e' quello di Andrea Riccardi, storico, docente universitario, gia' ministro, fondatore della comunita' di Sant'Egidio. Oggi al vertice Letta, Speranza e Conte hanno deciso di tenerlo al riparo e non 'bruciarlo' nelle prime votazioni. Probabile dunque che si vada alla scheda bianca, in attesa di un'intesa politica. "Andrea Riccardi non e' un nome di bandiera", dicono infatti Federico Fornaro e Loredana De Petris, capigruppo di Leu a Camera e Senato.

E un apprezzamento esplicito nei confronti di Riccardi viene anche da Giuseppe Conte: "E' una candidatura che ha le caratteristiche che noi vorremmo", dice il presidente M5s. Il fondatore di Sant'Egidio deve tuttavia superare lo scoglio Salvini. Non e' un mistero che la sua impostazione nelle politiche migratorie e' radicalmente divergente da quella del leader leghista. Pur apprezzato da tutti nel centrosinistra, Riccardi potrebbe cadere per il veto del centrodestra.

Fonti parlamentari, pur segnalando la candidatura di Riccardi, spiegano alla Dire che dopo la riunione di Montecitorio si rafforza l'ipotesi Draghi. Lo stesso Conte al termine della riunione di questa mattina ha messo in chiaro che su Draghi non c'e' un veto M5s. "Non poniamo veti, facciamo proposte", ha detto il presidente pentastellato ai cronisti.

Ed anche nella riunione che si e' tenuta nella sala Berlinguer del gruppo Pd, a quanto apprende l'agenzia Dire, pur invitando "a non tirare Draghi per la giacchetta", Conte ha molto ridimensionato la sua richiesta che il premier resti a Palazzo Chigi. Decisivo e' l'orientamento che sta emergendo nei gruppi parlamentari M5s, e che vedono solo in Draghi l'uomo in grado di assicurare un governo per il dopo-voto sul Colle.

 

 

LEGGI ANCHE:

 

Quirinale, prende quota l'idea Casini. Grillo apre a Draghi. Tutti gli scenari

 

Quirinale, "Mattarella il più forte, poi Casini e Casellati. Altri nomi? No"

 

Quirinale, Berlusconi: "Ho i numeri, ma rinuncio. Draghi resti premier"

Commenti
    Tags:
    contedraghilettaquirinalesperanza
    in evidenza
    Italia ripescata ai mondiali? La sentenza della Christillin (Fifa)

    Il caso scottante

    Italia ripescata ai mondiali?
    La sentenza della Christillin (Fifa)

    i più visti
    in vetrina
    Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


    casa, immobiliare
    motori
    A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

    A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.