A- A+
Politica
Recovery, piano da 222 mld: 6 missioni, la fetta più grande al green. TESTO

Recovery, approvato il piano da 222 miliardi di euro

Il Cdm ha approvato il Recovery Plan, dal valore di 222,9 miliardi. Le missioni a cui l'Italia aspira raggiungere sono sei: digitalizzazione, innovazione, competitivtà e cultura, rivoluzione verde e transizione ecologica, infrastrutture sostenibili, istruzione e ricerca, inclusione e coesione e salute.

Recovery, le 6 missioni dell'Italia post-Covid

I soldi in campo sono stati così suddivisi: per la digitalizzazione e cultura sono stati stanziati 46,18 miliardi, per la rivoluzione verde 68,9 miliardi. Mentre per le infrastrutture 31,98 miliardi e per l'istruzione 28,49 miliardi. L'inclusione e la coesione (lavoro, famiglia, politiche sociali) hanno raggiunto quota 27,62 miliardi. E la salute si aggira intorno ai 19,72 miliardi. 

Leggi qui il testo integrale del Recovery Plan italiano

Considerando gli altri fondi Ue, tra cui il Feasr e il Qfp 2021-26, l'Italia potrà gestire complessivamente 310,66 miliardi, di cui 58,95 mld per digitalizzazione e cultura, 78,79 mld per il green, 33,14 mld per le infrastrutture, 34,04 mld per istruzione e ricerca, 85 mld per inclusione e coesione, 20,73 mld per la salute.

Recovery, le risorse per le infrastrutture

Nell'ambito delle risorse per le infrastrutture, 26,7 miliardi andranno alle opere ferroviarie. Per l'alta velocità si realizzeranno la Napoli-Bari, la Brescia-Verona-Vicenza-Padova e la Salerno-Reggio Calabria. Verranno velocizzate la Roma-Pescara, Orte-Falconara, Palermo-Catania-Messina, Liguria-Alpi, Taranto-Metaponto-Potenza-Battipaglia, Verona-Brennero.

Recovery, le politiche del lavoro e il sostegno

Per le politiche attive del lavoro e il sostegno all'occupazione ci saranno 7,5 miliardi. Per la fiscalità di vantaggio per il lavoro al sud e nuove assunzioni di giovani e donne 4,47 miliardi. Alle aree terremotate andranno 1,78 miliardi, 300 milioni per la valorizzazione dei beni confiscati alle mafie, 7 miliardi per il potenziamento dell'assistenza sanitaria e la rete territoriale, 5,6 miliardi agli ospedali, 10 miliardi per l'ammodernamento tecnologico e digitale della sanità. 

Recovery, il focus sulla digitalizzazione 

E infine per digitalizzazione e Pa andranno 8,55 miliardi, per la banda larga e il 5G 4,2 mld, per il turismo e la cultura 3 mld, per il ciclo integrato dei rifiuti 4,5 mld, per l'efficientamento degli edifici pubblici 11,24 mld, per l'accesso all'istruzione e riduzione dei divari territoriali 12,26 mld. 

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    recovery plan italia governo europa eurorecovery plan green europa governo italiarecovery misure piano soldi
    Loading...
    in evidenza
    Alla Cultura l'esperta di burlesque Roma, ironia web su nuova giunta

    "Siffredi ministro quando?"

    Alla Cultura l'esperta di burlesque
    Roma, ironia web su nuova giunta

    i più visti
    in vetrina
    Meteo febbraio da incubo con lo stratwarming. Entrerà nella storia...

    Meteo febbraio da incubo con lo stratwarming. Entrerà nella storia...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Porsche presenta la Taycan 100% elettrica con trazione posteriore

    Porsche presenta la Taycan 100% elettrica con trazione posteriore


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.