A- A+
Politica
Referendum sondaggi vietati, Sì preoccupato. Ultimissimi rumor

Ci siamo. Domenica e lunedì si vota per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari, la riforma chiave per il Movimento 5 Stelle. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, nell'ultima settimana, si è battuto come un leone politicizzando così l'appuntamento con le urne. Per i pentastellati quella della riduzione del numero degli eletti è una battaglia storica. Dal Pd è arrivato un timido Sì, anche se ci sono importantissimi distinguo come quello di Romano Prodi e di Valter Veltroni. Forza Italia ha lasciato libertà di voto, ma la stragrande maggioranza vota No. A destra ufficialmente Giorgia Meloni e Matteo Salvini si sono schierati per il Sì, ma sono tantissimi gli esponenti di Fratelli d'Italia e della Lega (alcuni lo hanno detto pubblicamente, altri solo privatamente) che votano contro il taglio dei parlamentari.

Se a giugno sembrava una passeggiata (le ipotesi erano 80-90%) per il Sì - in Parlamento l'ultimo via libera è arrivato con il voto del 98% dei deputati - ora, alla vigilia delle urne, continua a crescere la preoccupazione tra i sostenitori della sforbiciata dei parlamentari e, di conseguenza, l'ottimismo nel fronte del No. Come noto l'asticella fissata per considerare la battaglia del M5S vinta è il 65% di Sì. Una soglia che fino a poche settimane fa sembrava facilmente raggiungibiile e superabile. Oggi, invece, le sensazioni sono diverse. Tra i sostenitori del No sono in tanti a parlare di quota 40% come alla portata, se non addirittura 45%. Senza contare che qualcuno si lancia a ipotizzare perfino un'improbabile vittoria del No. Tra i Sì invece le certezze iniziano a vacillare (ecco spiegato il tour de force di Di Maio) a causa del fronte trasversale contro la riforma (sia per motivi di merito sia politici, ovvero dare un colpo al M5S e quindi al governo). Difficile pensare che il Sì non vinca, ma se la percentuale dei favorevoli si fermasse al 60% o magari sotto questa quota, i grillini non potrebbero certo cantare vittoria. E le fibrillazioni interne aumenterebbero, così come quelle nel Pd che faticosamente e solo alla fine ha detto ufficialmente di votare Sì.

Loading...
Commenti
    Tags:
    referendum taglio parlamentari sondaggi
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    DS 7 Crossback E-Tense: omaggio al lusso (e all’arte)

    DS 7 Crossback E-Tense: omaggio al lusso (e all’arte)


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.