@AlbertoMaggi74
 

berlusconi video @AlbertoMaggi74
 

berlusconi video @AlbertoMaggi74
 

berlusconi video
A- A+
Politica

twitter @AlbertoMaggi74
 

berlusconi video

L'uscita sul rimborso dell'Imu e quella sul condono tombale non sono certo gli ultimi fuochi d'artificio del Cavaliere. Prima della fine della campagna elettorale, secondo quanto Affaritaliani.it è in grado di rivelare - il leader del Pdl annuncerà la squadra di governo in caso di vittoria alle elezioni politiche del 24 - 25 febbraio. Parola d'ordine: avanti i giovani. E via al rinnovamento. Prima di tutto il premier: Angelino Alfano. Non ci sono altri possibili candidati per Palazzo Chigi e anche la Lega ha dato il suo ok. All'interno Raffaele Fitto, leader pidiellino in Puglia e nemico giurato di Nichi Vendola. Agli Esteri Giulio Tremonti, indicato per questo ruolo da Roberto Maroni e in possesso dello standing internazionale necessario per garantire i partner europei e quelli d'Oltreoceano. Per l'Economia, che sarà rispacchettata tra Tesoro e Bilancio, Renato Brunetta. Autore del decalogo contro Monti e consigliere economico numero uno del Cavaliere. Al Bilancio Giancarlo Giorgetti, leghista della prima ora e uomo di collegamento tra Maroni e Bossi. Alle Attività Produttive Guido Crosetto, co-leader di Fratelli d'Italia e molto ascoltato da Berlusconi.

Certamente nel governo entrerebbero anche molte donne
. Tra le quali Giorgia Meloni, Mara Carfagna, Annamaria Bernini e Mariastella Gelmini. Paolo Romani, fedelissimo del capo, alle Comunicazioni. Alla Giustizia probabile Niccolò Ghedini, avvocato di Berlusconi. Al Turismo e alle Politiche Giovanili Bernabò Bocca, presidente nazionale di Federalberghi e candidato per il Pdl in Friuli Venezia Giulia. Alla presidenza della Camera Maurizio Lupi, mentre per il Senato non c'è ancora un nome (comunque la seconda carica dello Stato non dovrà avere più di 50 anni). Possibile un ripescaggio di Franco Frattini qualora facesse mea culpa per aver abbandonato il Pdl per Monti (senza poi essere inserito in lista). E Berlusconi? Vicepremier con delega al Commercio Estero e ai rapporti con l'Unione europea. Il motivo? Semplice. In questo il Cav sarebbe impegnatissimo e quasi sempre all'estero, non solo a Bruxelles, e così potrebbe avvalersi costantemente del legittimo impedimento per non partecipare alle udienze dei processi contro di lui e per allungare a dismisura i tempi. Tutto studiato a tavolino. Ora dipende dagli elettori...


 

Tags:
berlusconi
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.