A- A+
Politica
Salvini: "L'Ue? Covo di serpi e sciacalli. Dopo il virus, se serve salutiamo"

"Pazzesco. L’Europa si prende altri quindici giorni di tempo per decidere che fare, se, chi e come aiutare. In piena emergenza, con la gente che muore, ora di polmonite domani magari di povertà". Lo afferma ad Affaritaliani.it il segretario della Lega Matteo Salvini commentando lo stallo tra i Paesi dell'Ue sulle misure da adottare per affrontare l'emergenza coronavirus.

Rispondendo alla domanda se alla luce del durissimo scontro nell'UE e dei no di Germania e Stati del Nord alle richieste dell'Italia, abbia ancora senso stare in questa Unione europea e nell'euro, Salvini risponde: "Altro che “unione”, questo è un covo di serpi e sciacalli. Prima sconfiggiamo il Virus, poi ripensiamo all’Europa. E, se serve, salutiamo. Senza neanche ringraziare", conclude l'ex ministro dell'Interno.

Commenti
    Tags:
    salvini uesalvini europasalvini uscire europa eurocoronavirus europa salvini eurocoronavirus salvini
    in evidenza
    Noemi-Totti, le voci di un bebè Misteriosa trasferta in yacht

    La nuova fiamma - FOTO

    Noemi-Totti, le voci di un bebè
    Misteriosa trasferta in yacht

    
    in vetrina
    Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic

    Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic


    casa, immobiliare
    motori
    Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile

    Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.