A- A+
Politica
eugenio scalfari

Una battuta al vetriolo, quella di Eugenio Scalfari - fondatore di Repubblica - su Mario Monti, ma soprattutto pesante perché indirettamente ricondotta al capo dello Stato: "Noi di Repubblica siamo uno dei maggiori critici del Monti di oggi, perché non è adatto a fare politica", ha detto il giornalista, in una digressione nel corso di una "lectio magistralis" su arte e cultura alla Sapienza ripresa in un video del Ghirlandaio. "Lui ha conosciuto la politica a settant'anni passati, prima non la conosceva", ha proseguito Scalfari, "e come dice il nostro capo dello Stato... parlando di varie cose attinenti a questo... qualche giorno fa m'ha detto: guarda che c'è un detto popolare che dice che chi conosce l'amore oltre i settant'anni perché prima non lo conosceva diventa matto. Ma questo è vero anche per chi incontra la politica dopo i settant'anni".

 

 


Nel video del Ghirlandaio si può ascoltare Scalfari affermare che: "Monti non è sensibile alla socialità perché ha un carattere fatto in un certo modo, e questo carattere viene fuori studiandolo come uomo, quindi si sa. L'abbiamo appoggiato nel primo anno - ha concluso, rispondendo a un gruppo di studenti che aveva contestato l'inizio della "lectio" - perché era necessario trattenere l'Italia dal precipizio cui era arrivata, e oggi - questi giovanotti forse non sono informati - noi siamo tra i suoi maggiori critici".
 

Tags:
scalfarinapolitanorepubblicamontipoliticaimpazzire

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile

Nuova Maserati MC20 Cielo, la spider dal tetto retrattile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.