A- A+
Politica

Nessuna riduzione della scorta per l'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. E' quanto si apprende da fonti del Viminale in merito a quanto segnalato dallo stesso Berlusconi durante un intervento a Radio 2. Come premier - spiegano le stesse fonti - Berlusconi disponeva di un dispositivo di protezione di "primo livello", mantenuto per i dodici mesi successivi alle sue dimissioni, secondo quanto previsto dalla legge. Alla fine dell'anno scorso la situazione e' stata nuovamente valutata e si e' deciso di continuare ad assicurare all'ex presidente del Consiglio il "medesimo livello di protezione, numericamente inalterato". In questi giorni si e' andato completando il passaggio della responsabilita' del servizio di scorta dall'Aisi (che se ne doveva occupare fino a novembre, per un altro anno appunto) al Viminale: a vigilare sulla sicurezza di Berlusconi, attualmente impegnato nella campagna elettorale, saranno i carabinieri, anche se alcuni aspetti "tecnici" continueranno a essere di pertinenza dell'apparato dei servizi di sicurezza.

Tags:
scortaberlusconi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.