A- A+
Politica


 

berlusconi bersani

Con il 32,8 percento, la coalizione di centrosinistra si conferma quella con più consensi, ma perde più di un punto (-1,3%) rispetto ad una settimana fa; ne guadagna invece più di uno (+1,2) quella di centrodestra, che si attesta al 27,8 percento: una 'rimonta' che assottiglia significativamente il distacco tra i primi due schieramenti, che è ora di 5 punti. E' quanto emerge da un sondaggio realizzato dall'Istituto Swg in esclusiva per Agorà, su Rai Tre. Continua il trend positivo del Movimento 5 Stelle, che guadagna quasi un punto percentuale (+0,8%), raggiungendo il 18 percento; in salita anche la coalizione di centro(+1,4%), al 14,2 percento. Complici forse lo scambio di battute tra Antonio Ingroia e Ilda Boccassini, Rivoluzione civile perde quasi mezzo punto (-0,4%) e si attesta al 5 percento. In discesa di mezzo punto anche Fare, per fermare il declino e Amnistia, giustizia e libertà, rispettivamente all'1,5 e 0,4 percento. Per quanto riguarda i partiti, perde quasi un punto e mezzo il Pd (-1,4%), al 28 percento: potrebbe aver pesato il caso Mps che, Roberto Weber, presidente dell'Istituto Swg, ha definito "costoso" in termini elettorali. Guadagna invece più di due punti il Pdl (+2,1%), al 19,3 percento. Il sorpasso del centrodestra sul centrosinistra secondo Weber rimane comunque "improbabile". In salita anche Scelta civica con Monti (+1,9%), che si avvicina alla soglia del 10 percento (9,4%). Perdono quasi mezzo punto (-0,4%) Lega Nord+Lista Tremonti e Sel, rispettivamente al 4,9 e 4 percento. Quasi un punto in meno anche per l'Udc (-0,8%), al 3,4 percento. In lieve salita Fli (+0,3%), al 1,4 percento; pressoché stabili Fratelli d'Italia e La Destra (-0,1%), rispettivamente all'1,4 e 1 percento.

 
tabella 1
tabella 2
 
tabella 3
tabella 3

 

Perde più di 5 punti rispetto ad una settimana fa, ma rimane consistente (30%), il cosiddetto 'partito del non voto', costituito da indecisi e astenuti. E' quanto emerge da un sondaggio realizzato dall'Istituto Swg in esclusiva per Agorà, su Rai Tre. L'astensione riguarda soprattutto il Nord-Est e Sud e isole (36%), risultando superiore di oltre dieci punti (+13%) rispetto al Nord Ovest (23%). Al Centro, invece, si attesta al 29 percento. Il risultato è strettamente connesso alle difficoltà economiche dell'ultimo anno, come spiega Roberto Weber, presidente dell'Istituto Swg: "le zone con il maggior numero di indecisi e astenuti sono quelle più colpite dalla crisi". In uno studio dettagliato di Swg sul 'partito del non voto', emerge che i giovani tra i 18 e i 24 anni hanno più motivazioni dei 40-50enni a recarsi alle urne, mentre il partito che più 'regala' elettori agli astenuti è il Pdl (18 su 100 hanno votato Berlusconi nel 2008). Un altro sondaggio ha poi connesso l'orientamento religioso a quello verso le urne: sono indecisi o non andranno a votare il 39 percento dei cattolici praticanti e il 24 percento dei non praticanti. La percentuale si assottiglia significativamente per i non credenti, attestandosi al 18 percento. "Il tema del disorientamento dei cattolici praticanti - spiega Weber - nasce qualche anno e si è accentuato nel tempo: i cattolici non hanno ancora trovato una dimensione di 'offerta politica' tale per cui possano risultare incisivi come sono stati in passato".

Metodologia di rilevazione: sondaggio telefonico (CATI) e online con metodo online CAWI - su un campione casuale probabilistico stratificato e di tipo panel ruotato di 1500 soggetti maggiorenni (su 4900 contatti complessivi), di età superiore ai 18 anni. Il campione intervistato online è estratto dal panel proprietario SWG. Tutti i parametri sono uniformati ai più recenti dati forniti dall'ISTAT. I dati sono stati ponderati al fine di garantire la rappresentatività rispetto ai parametri di sesso, età e macro area di residenza. Margine d'errore massimo: ± 2,96%

Tags:
swg
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.