A- A+
Politica
Nasce 'Uniti si Vince' , la sinistra di Berlusconi


Un altro movimento si affaccia nel già fitto panorama politico nazionale . Un partito orientato a favore delle classi piu' deboli della nostra società ed ispirato alla filosofia cristiana.

Aiutare i piu' poveri , chi non ha lavoro, gli indebitati, gli esclusi dal sistema economico e reintrodurli nella vita sociale riconsegnando loro la propria dignità , sono gli intenti che caratterizzano questa nuova formazione politica che il 6 maggio , presso il Cost di Milano, in Via Tito Speri, alle ore 21,00 , presenteranno il programma poltico. Anche Emilio Fede è interessato e partecipa alla conferenza di presentazione.

Il liberismo e il comunismo hanno fallito , secondo i fondatori del movimento, che vedono nella filosofia cristiana l'unica vera strada per uscire dalla crisi economica.

Riformulare i concetti economici rileggendoli in una chiave piu' vicina alle istanze dei cittadini , detassare e , soprattutto,  includere tutti, nessuno ecluso,  nei processi economici di Uno Stato o di una nazione , sono gli ingredienti per portare benessere e ricchezza a favore di tutte le classi sociali.

Piu' spazio alle donne, sanità gratuita e abbattimento della pressione fiscale sono i punti principali che la nuova formazione politica vuole subito affrontare.

" Abbiamo intenzione di tesserare - dichiara Andrea Monteforte , segretario del Movimento UNITI SI VINCE - piu' persone possibili. Tesserarsi costa solo 1 euro e chi non ha neanche 1 euro puo' farlo gratuitamente. Siamo il  primo partito che si ispira realmente alla filosofia cristiana e che vede nel perdono e nella fratellanza la radice della propria azione politica. Pragmatismo , democrazia, solidarietà  e cooperazione tra i cittadini di diverso ceto sociale  questo è UNITI SI VINCE . A fine maggio saremo in piazza per raccogliere firme contro l'euro e contro equitalia, ma non come fa Grillo che parla , noi lo facciamo veramente. Berlusconi è un uomo buono - continua il leader Andrea Monteforte - un grande imprenditore e un grande politico. Riteniamo ingiuste le scelte della Magistratura di allontanarlo dalle cariche politiche. Poi è stato attorniato da personaggi che gli hanno voltato le spalle dopo che , attraverso lui, sono arrivati al potere. Vergogna! Ma questa è l'Italia e lo sappiamo. Noi siamo nati per cambiare le cose e per le persone che nessuno ascolta e che sono vittime di un sistema moralista e punizionista che le porta ai margini della società. Noi siamo con Berlusconi  nel centro destra".

"La stampa ed i mass media - aggiunge Biagio Maimone , il filosofo del Partito - non potranno piu' tenerci nascosti , soprattutto quando - e ne sono certo - avremo raccolto 2 milioni di firme per il condono dei debiti di Equitalia. I cittadini scenderanno in piazza e firmeranno per azzerare i debiti ed Equitalia e lo Stato dovranno darci retta! Siamo un movimento che si potrebbe definire di "sinistra" , ma che si posiziona nel centro destra. Facciamo l'opposto di Renzi che è di centro destra , ma che sta a sinistra. Dobbiamo ridare la dignità e la libertà a chi l'ha persa e far rivivere i diritti umani. Gli italiani non devono piu' soffrire e devono avere un lavoro, una casa , la pensione, la sanità gratuita e la serenità. Piu' a sinistra di noi chi c'è?".

Tags:
uniti si vince
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.