Usa/ Obama sceglie Holder: sarà il primo afro-americano alla Giustizia. Al Qaeda: Barack servo negro

Mercoledì, 19 novembre 2008 - 16:40:00


Al Qaeda/ Messaggio di Al Zawahiri: "Obama servo negro filo-israeliano". IL VIDEO

Usa/ Il conflitto di interessi di Bill mette a rischio la nomina di Hillary

Clima/ Obama promette massimo impegno: "Stop con ritardi e negazioni"

We have a dream: Berlusconi abbronzato. LA FOTO. Barzelletta su Obama-cannibale. E' bufera

Stati Uniti/ Dopo l'elezione di Obama esplode il razzismo e c'è già chi cerca vendetta

Usa/ La rivoluzione di Obama è cominciata!

Usa/ La Palin, "disperata" per la sconfitta vuole fare la "casalinga"...

Usa/ La vera Sarah Palin protagonista di un film porno

Usa/ Cindy McCain si consola con un amante. FOTO. Ecco la squadra di Obama

Usa/ Obama fa sparire la crema sbiancante. E Hillary bersagliata dalle freccette... Gioca al Barack videogame

Silvio spopola ma Barack lo incalza. Presepe napoletano, irrompe Brunetta

Usa/ Il direttore della comunicazione Fiat Giovanni Perosino ad Affari: "Obama? Uno straordinario caso di marketing"

Il primo presidente nero, Barack, e ora anche il primo afro-americano al ministero della Giustizia. Il presidente eletto Usa stringe i tempi sui nomi del suo nuovo governo con il team di transizione che studia nei dettagli la possibile composizione della nuova amministrazione Usa. Una fonte democratica ha fatto sapere che un offerta per il posto di procuratore generale è stata avanzata all'ex membro dell'amministrazione Clinton, Eric Holder. Ha 57 anni, è avvocato, laureato alla Columbia University, Holder è stato vice-ministro della Giustizia nell’amministrazione Clinton. Consulente legale di Obama, si è occupato della scelta del vice, Joe Biden.

Il team di Obama ha fatto sapere che la nomina di Holder – accettata su condizione – sarà ufficializzata al termine delle verifiche sul suo passato e sull’eventuale sostegno in Senato.

Ufficiale è invece la nomina di Tom Daschle segretario alla Sanità. La stampa lo definisce lo “Zar” dell’assistenza sanitaria ed è stato tra i manager più ascoltati della campagna elettorale di Obama. Daschle è “senior fellow” dell’American Progress e ha lavorato con Podesta nello staff di Clinton. Viene da una famiglia di origine tedesca immigrata dalla Russia ed è cresciuto nella working class di fede cattolica.

Un'altra pedina della squadra di governo di Barack Obama sarà Peter Orszag. Il presidente eletto lo avrebbe scelto come responsabile del bilancio federale. Orszag, 40 anni, dal gennaio del 2007 dirige il Congressional Budget Office, l'organismo bipartisan del Congresso che sorveglia sul bilancio.


Holder

Il segretario della Difesa, Robert Gates, è stato avvicinato per rimanere nell'attuale posizione, ha aggiunto la fonte.

In linea con la sua decisione di mantenere un profilo basso nel corso del periodo di transizione che terminerà il 20 gennaio con il suo insediamento alla Casa Bianca, Obama ha passato gran parte della giornata di martedì in un ufficio federale vicino casa sua a Chicago. Ha però rilasciato un messaggio video ad una conferenza sul riscaldamento globale, promettendo che si impegnerà vigorosamente sul fronte climatico e ambientale.

Mentre Holder è emerso come candidato di punta per la Giustizia, Obama continua a valutare l'idea di nominare la sua ex rivale Hillary Clinton come segretario di Stato. La prospettiva che la senatrice di New York ed ex first lady possa andare a capo della diplomazia Usa ha scatenato un delirio mediatico, mentre continua ad esserci grande attesa soprattutto per quel che riguarda chi siederà sulla poltrona del Tesoro.

MALIA E SASHA ALLA CASA BIANCA. Mentre Obama era preso dalla formazione del nuovo gabinetto, le figlie Malia e Sasha con Michelle e la nonna Marian, suocera di Barack, hanno compiuto una visita alla Casa Bianca, visitando il loro futuro alloggio e anche alcune possibili scuole. Le Obama-girl sono state invitate dalla first lady uscente Laura Bush. Malia e Sasha, che hanno dieci e sette anni, sono particolarmente impazienti di vedere le loro camerette, che avranno l'opportunità di decorare e arredare a loro piacimento. Gli Obama si trasferiranno a Washington dopo la cerimonia di giuramento del prossimo 20 gennaio.

CLICCA QUI PER GUARDARE L'ATTESA DI OBAMA PRIMA DI DIVENTARE PRESIDENTE


0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA