Usa/ Obama: la rivoluzione può attendere

Lunedì, 19 gennaio 2009 - 11:50:00


Obama aveva infatti promesso di ritirarsi subito dall’Iraq ma ha già annunciato che non potrà esimersi dal rispettare i trattati con Baghdad che l’amministrazione Bush ha già siglato e che prevedono la permanenza delle truppe fino al 2011. Doveva chiudere Guantanamo non appena in carica e ha già spiegato che invece passerà del tempo prima che sia chiusa perché ancora non si è capito cosa fare dei detenuti che, torturati o no, potrebbero essere comunque pericolosi per l’America.

Aveva annunciato che avrebbe eliminato subito gli sgravi fiscali per i ricchi voluti da Bush e avrebbe introdotto una tassa straordinaria sulle compagnie petrolifere ma la caduta dei consumi e del prezzo del petrolio ha rovinato i suoi piani. Aveva promesso ai sindacati che avrebbe fatto approvare una legge per facilitare il loro ingresso nelle aziende e non ne ha più parlato. Avrebbe dovuto dare a tutti l’assicurazione medica e rimpolpare le pensioni e invece ha già avvertito che molte delle sue buone intenzioni dovranno essere rimandate per mancanza di cassa.

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA