A- A+
Politica
Vaccino, "è obbligo mascherato. Ipocrisia del governo Draghi"

"C'è stata una grande mancanza di coraggio", afferma ad Affaritaliani.it Maria Rita Gismondo - direttrice del laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bio emergenze dell'ospedale Sacco di Milano - parlando del Decreto che introduce anche in Italia il Green Pass. "Ormai abbiamo capito che è giusto vaccinarsi come unica arma per abbassare il numero dei ricoveri e dei decessi. Ma non avere il coraggio di dire che il vaccino è obbligatorio per poi renderlo di fatto obbligatorio non è corretto. Bisogna avere la responsabilità delle proprie azioni, altrimenti sono provvedimenti dettati dall'ipocrisia. Siamo di fronte a una sorta di obbligo vaccinale mascherato".

La virologa spiega che "dire di no al bar, al ristorante, alla palestra e al cinema per chi non ha il Green Pass vuol dire statevene a casa. Sarebbe stato più corretto rendere la vaccinazione obbligatoria, anche il governo deve assumersi la responsabilità delle proprie azioni".

Che cosa pensa della famigerata frase del premier Mario Draghi 'chi non si vaccina muore'? "Ha detto quelle parole per cercare di spaventare i più incerti. Si tratta di una frase molto forte e nemmeno condivisibile visto che non è vero che tutti coloro che non si vaccinano muoiono. Credo che Draghi si sia espresso in quel modo per ottenere il massimo del risultato e l'operazione sembra riuscita visto il boom di prenotazioni".

"Chi moriva di Covid-19 nella prima ondata - spiega Gismondo - erano persone fragili, spesso con patologie e spesso over 80. Ma se non ci vacciniamo il Covid circola e c'è la possibilità di infettare le persone fragili. In questa fase dobbiamo creare la difesa più forte possibile, in un secondo momento, probabilmente, si vaccineranno solo i soggetti più deboli. Oggi dobbiamo fermare la circolazione del virus ed evitare che riempino le terapie intensive".

Che cosa pensa vaccinazione per la fascia 12-19 anni? E i bambini piccoli? "Dal punto di vista epidemiologico è giusto vaccinare tutti. Ad oggi le autorizzazioni Ema sono dai 12 anni. Per allargare la fascia d'età al di sotto dei 12 anni dobbiamo aspettare studi ed autorizzazioni", conclude.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    green passvaccinazionemaria rita gismondo
    in evidenza
    Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

    Come sarà il weekend

    Ciclone al Sud, sole al Nord
    Il meteo divide l'Italia in due

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

    Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.