A- A+
PugliaItalia
boldrini 500

di Chiara Giulia Micoccio

“La Regione Puglia  come esempio da seguire per capacità ed intraprendenza”, sono queste le prime parole di  Laura Boldrini, presidente della Camera in visita al salone dell’Agroalimentare presso la fiera del Levante di Bari. Accompagnata dal presidente della regione Nichi Vendola, dal presidente della commissione agricola europea, Paolo De Castro e dall’assessore regionale alle risorse Agroalimentari, Fabrizio Nardoni,  ha voluto incontrare gli imprenditori agricoli che oggi contribuiscono a far crescere l’economia della Puglia.

La Puglia quindi nonostante la  crisi diffusa del paese ha saputo mantenere la testa alta e sfruttare le sue risorse primarie facendone prodotti di qualità ed eccellenza riconosciuti in tutto il mondo.
La presenza e le parole del presidente della Camera sono state quindi un riconoscimento dell’impegno della Regione ed in particolare dell’assessorato alle Risorse Agroalimentari.

 

Tags:
salone agroalimentare
i blog di affari
Green pass, così otteniamo diritti e libertà già garantiti dalla Costituzione
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.