A- A+
PugliaItalia
Altamura, Mercadante 'La cuisine fantasque' Rossini da camera stile D'Ambrosio

Un programma che si propone come una sorta di Menù per LA CUISINE FANTASQUE - Musica da Quatre Hors D’oeuvres e Quatre Mendiants di GIOACCHINO ROSSINI. Con elaborazione per Orchestra da Camera di DAMIANO D'AMBROSIO.

Testo di Nanni Coppola tratto dalle lettere di Gioacchino Rossini

Ideazione e direzione artistica di Vincenzo Perrone

--------------------------------------------------------------------------
 
Orchestra Lucana con Nanni Coppola il Rossini… o colui che crede di esserlo

Antonio Ippolito pianoforte concertante

Direttore Vincenzo Perrone

Uno spettacolo che mette insieme la musica, il teatro e la gastronomia accomunati dal nome del grande operista Italiano Gioacchino Rossini, ad Altamura, Teatro Mercadante - Venerdì 24 aprile 2015

damiano dambrosio
 

 

La Cuisine fantasque (di Damiano D'Ambrosio)

L'idea di elaborare per un ensemble cameristico questi deliziosi brani pianistici rossiniani  [Quatre Hors-d’oeuvres e Quatre Mendiants] e di farne un unico divertissement nasce dalla constatazione della crescente importanza che l'arte culinaria viene man mano assumendo all'interno del processo culturale ed economico della società occidentale.

Ho voluto chiamare la partitura La Cuisine fantasque, titolo che mi sembra appropriato se si attribuisce all'aggettivo fantasque il significato di bizzarro, estroso e, se si vuole, ammiccante, del tutto consono al carattere dell'Autore, quale appare dalle sue numerose lettere, in cui spesso  metafore gastronomiche sono evocate e declinate per illustrare concetti musicali e giudizi estetici.

Più che di trascrizione, preferisco parlare di elaborazione del materiale originale.
Ho scelto un organico strumentale leggero per conservare la freschezza, il brio e l'agilità dei brani pianistici che lo stesso Autore definisce «semi-comiques».

Ho rispettato fedelmente l'impianto armonico e formale dei pezzi, il che non mi ha impedito di optare per una espansione motivica, disponendo di un elevato numero di strumenti solisti, oltre al pianoforte.
Dal punto di vista ritmico, ho cercato un montaggio serrato nella distribuzione dei temi ai singoli solisti.
In generale e per concludere, ho inteso estrinsecare per l'ensemble ciò che, come sempre, negli spartiti pianistici rossiniani, è latente. Il suo linguaggio idiomatico spesso suggerisce  le scelte coloristiche opportune.
La partitura è dedicata alla eccellente Orchestra Lucana e al suo brillante direttore Vincenzo Perrone.

-----------------------------

Il M° Giuseppe GARBARINO per il concerto Orchestra Lucana del 30 gennaio 2010 a Milano ha scritto: La Fondazione Orchestra Lucana delle Province di Matera e Potenza si è presentata a Milano con un Concerto alla Palazzina Liberty lo scorso 30 gennaio. Il concerto era organizzato all'interno della stimolante stagione musicale “Atelier Musicale” dell'Associazione culturale Secondo Maggio.

L'Orchestra Lucana ha presentato un interessantissimo programma, ideato dalla direzione artistica della Fondazione. Prevedeva una bella idea e cioè di dare una veste orchestrale a quelle rinomate ma poco conosciute opere che Rossini scrisse un po' per gioco un po' per parodia, negli ultimi anni della sua vita a Parigi “Tra uno scritto, un risotto, una composizione, una bagatella.”, cosi, per divertirsi. Sta di fatto che questi lavori ancora oggi brillano per la loro freschezza e per il loro valore anticipatorio di estetiche che verranno alla luce in anni successivi (Offenbach, Bizet, Massenet, Poulenc, Milhaud ecc). Opere che contengono germi di grande innovazione per le future generazioni. Si tratta di quella raccolta di piccoli pezzi per pianoforte riuniti sotto il titolo” Péchés de Viellesse”.

Apprezzabile l' idea di dare a questi brani una veste orchestrale che, abbinata a un a serie di letture estratte dagli scritti dello stesso Rossini e lette da una voce recitante, danno luogo ad un' ora di piacevolissimo ascolto. Sul proscenio un'orchestra leggermente spostata sulla destra lascia spazio all'azione di un attore che, davanti a un tavolo metaforicamente imbandito, rappresenta lo stesso autore il quale in abiti casalinghi e pantofole rievoca momenti, incontri e fantasie della sua vita trascorsa.

L'orchestra intercala questi frammenti epistolari, vivificati da una divertente e avvincente interpretazione dell'Attore Nanni Coppola, eseguendo una serie di questi brani e offrendo al pubblico una diversa e inedita visione del lavoro Rossiniano che si arricchisce attraverso una bella, sensibile, accattivante strumentazione da parte del compositore Damiano D'Ambrosio. Uno spettacolo che dovrebbe circolare portando aria nuova nei programmi delle sale da concerto.

L'Orchestra Lucana, sotto la guida di un giovane direttore di talento come Vincenzo Perrone, ha segnato un momento di alto livello esecutivo scatenando alla fine del concerto ovazioni a non finire da parte di un pubblico entusiasta. Eccellente performance dei precisi, puntuali solisti e di Vincenzo Perrone al quale vanno i nostri migliori auspici per un futuro di successi.

Mercadante Altamura
 

 

Programma 

G. ROSSINI – D. D’AMBROSIO
LA CUISINE FANTASQUE

Ouverture: Tarantella

Quatre Hors d'Oeuvres [antipasti]:
Radis [ravanelli]
Anchois [acciughe]
Beurre [burro]
Cornichons [cetriolini]

Quatre Mendiants [frutta secca]:
Les figues sèches [fichi secchi)]
Les raisins [uva passa]
Les noisettes [noccioline]
Les amandes [mandorle]

… e per finire … Olio di ricino!

 

-------------------------------------------------------------------------                

DAMIANO D’AMBROSIO è un compositore lucano, nato a Montescaglioso [Mt]. Vive a Roma dopo aver insegnato Composizione in diversi Conservatori di Musica, tra cui il “Rossini” di Pesaro e il “Cherubini” di Firenze. Ha studiato con Raffaele Gervasio, diplomandosi in Composizione, Musica Corale, Direzione di Coro e Strumentazione per Banda.
Ha lavorato anche per il teatro ed è autore di numerose partiture orchestrali, cameristiche e corali. Ha inciso per l'etichetta Fabbrica della Pace Nobile i CD: Sono vita senza confini, Canti del Buddha, Serenata per la cucina italiana e Il Canto dei Sassi, cartoline sinfoniche da Matera. Per la nuova etichetta FareLive ha realizzato una libera rielaborazione polifonica dei canti popolari del territorio materano dal titolo Sassincanto e i CD Partita barocca, musica da camera a Palazzo Lanfranchi e Seirenes, quest’ultimo per la mostra di dipinti di Claudio Bonichi La donna pesce. E' l'autore di Tempora, per soprano, clarinetto e pianoforte, che da il titolo al CD per l’etichetta Labsonic, promosso dal Conservatorio di Musica E. R. Duni di Matera.

NANNI COPPOLA attore brillante, docente di arte scenica in numerosi conservatori italiani,  ha lavorato al fianco di registi quali, tra gli altri, Memè Perlini, Giancarlo Sepe, Aldo Trionfo.

Vincenzo PERRONE, clarinettista, compositore e direttore d’orchestra, già primo clarinetto e solista dell’Orchestra Giovanile Italiana, partner di grandi interpreti internazionali, ha suonato con compagini di tutto il mondo e diretto in prestigiosi teatri. Valgano, tra tutte, le dichiarazioni di Luciano Berio e di Piero Farulli su questo brillante musicista; il primo ha definito Perrone «magnifico musicista e strumentista», mentre il secondo ha sottolineato che si tratta di una «figura di punta del panorama musicale italiano».

ORCHESTRA LUCANA  è nata nel 2003 dalla trasformazione in Fondazione dell’Orchestra Sinfonica e Filarmonica della Provincia di Matera (costituitasi nel 1987), attualmente presieduta dal suo fondatore, Francesco Lisanti. Si tratta di un’orchestra duttile, attiva sia nel repertorio classico, sia in quello contemporaneo, di cui segnaliamo anche le numerose collaborazioni con compagini corali. Solisti, Compositori, Direttori, Attori di chiara fama hanno collaborato nel corso degli anni con l'Orchestra: Alvarez, Bellugi, Canino,  Desderi, D'Urso, Fanna, Fiorillo, Foa, Gasdia, Giordana, Giorgino, Lomuto, Larrieux,Manara, Marrone, Mazzola-Gavazzeni, Medori, Mirabella, Mondelci, Patanè, Ricciarelli,  Rosini, Saluzzi, Serra, Signorini, Sisillo. Le incisioni discografiche: E.R.Duni "Isola dei Pazzi" direttore Rino Marrone, "Opera Galà" con F.Patanè,M.Chingaro e R.Bruson, "Presagios" con musiche inedite di C.Desiena e M.Palmieri, "Carosello" con musiche di R.Gervasio dirette da V.Clemente, cd premiato dalla rivista francese "LE MONDE DE LA MUSIQUE" con l'attribuzione di quattro stelle. A dirigere questa brillante formazione è il suo Direttore Artistico Vincenzo Perrone.

(gelormini@affaritaliani.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
rossinid'ambrosioaltamuramercadantecuisinefantasque
i blog di affari
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani
Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
di Avv. Maria Grazia Persico*
Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.