A- A+
PugliaItalia
Arrestato Sergio Povia Sindaco di Gioia del Colle

Un altro sindaco arrestato. Dopo quello di Trani, nel periodo natalizio, Carnevale amaro per Sergio Povia, sindaco di Gioia del Colle, arrestato per reati contro la Pubblia Amministrazione dalla Guardia di Finanza. Con lui agli arresti altre otto persone. Gioia del Colle: arrestato il sindaco Sergio Povia 5 febbraio 2015

In particolare le indagini degli inquirenti ruotano intorno al progetto che doveva dare esecuzione alla costruzione di case popolari, irregolarità in alcuni appalti comunali, che sarebbero stati assegnati ad un imprenditore del luogo, con la complicità dell'ex vicesindaco Francesco Paolo Ventaglini (anch'egli arrestato) e di alcuni funzionari comunali.

Tra gli arresti eccellenti figurano i nomi del Sindaco di Gioia del Colle, Sergio Povia, dell’ex vicesindaco, Francesco Paolo Ventaglini, e dell’imprenditore Antonio Posa. Agli arresti domiciliari sono finiti: Nicola Laruccia, responsabile dell’ufficio urbanistica comunale,Rocco Plantamura, responsabile dell’ufficio tecnico comunale, Rosa Sedora Celiberti, dipendente dell’ufficio urbanistico, i professionisti Vito Antonio Martinelli, e Nicola Bruno e l’architetto salernitano Nicola Manzo.
finanza 800
 
 
I reati contestati a vario titolo sono di corruzione, turbata libertà degli incanti e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente. Le nove misure cautelari sono state chieste al Gip dal Pubblico Ministero del Foro di Bari, Eugenia Pontassuglia, che partecipa in queste ore a perquisizioni predisposte presso studi professionali soggetti al sequestro di atti ritenuti di utilità alle indagini

Nel corso dell'Operazione ribattezzata "Domus Aurea", è emerso che i pubblici amministratori, a fronte della promessa di ricevere dall'imprenditore una "tangente" ammontante complessivamente a 100.000 euro, creavano le condizioni affinché il POSA, attraverso la società indicata, partecipasse e, conseguentemente, si aggiudicasse una gara pubblica avente ad oggetto la realizzazione di un elevato numero di alloggi da destinare ad edilizia popolare, nel quadro di un programma di "social housing ".

L'illecito accordo si concretizzava attraverso una molteplicità di condotte collusive che interessavano sia la fase concernente la pubblicazione del bando di gara, predisposto dai funzionari comunali seguendo le direttive indicate dal Posa e contenute in elaborati tecnici redatti da professionisti di sua fiducia (Martielli Vito Antonio e Bruno Nicola), sia la fase successiva connessa all'espletamento della gara.

E' stato accertato inoltre che, oltre alla nomina di una commissione di gara composta da persone - tra i quali gli stessi Lauriccia e Plantamura – che avevano intrattenuto rapporti illeciti con il Posa, all' imprenditore venivano costantemente fornite indicazioni in merito alle modalità di redazione del progetto da predisporre per partecipare alla gara e al contenuto delle offerte presentate dalle imprese concorrenti.

Contestualmente all' esecuzione delle misure cautelari sono sono state eseguite perquisizioni presso i luoghi di abitazione e di lavoro di tutti gli indagati.

(inesmacchiarola1977@gmail.com)


 

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BariToday/211622545530

Tags:
poviagioia del collearrestigolfguardia di finanza
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
In Svizzera sono più determinati a incentivare la ripartenza dell'industria
Paolo Brambilla - Trendiest
Coronavirus, lo speaker Luca Viscardi in Corsia fa una sorpresa a tutti
Di Francesco Fredella
Ginnastica casalinga in un metro quadro: piegamenti o flessioni
Alessandro Gubbini
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.