A- A+
PugliaItalia
'Art Bonus' Patroni Griffi scrive al Sindaco Decaro
Ugo Patroni Griffi, avvocato e Ordinario di Diritto Commerciale all'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro" - già presidente della Fiera del Levante - e presidente Amgas, scrive al Sindaco Antonio Decaro a proposito dell'iniziativa 'Art Bonus' e della tutela della cosiddetta "Colonna infame".
Patroni Griffi3
 
 
Il testo della lettera:
 
Caro Antonio,
ho letto stamattina sui quotidiani locali del progetto 'Art Bonus', progetto commendevole e che merita di essere difeso e pubblicizzato. Non basta protestare contro il degrado. Occorre che la cosiddetta società civile si impegni, in prima persona, per migliorare la città ed accrescere la qualità della vita e il benessere dei cittadini.
 
Bari è molto bella. E va valorizzata. La preservazione dei nostri monumenti è volano del turismo, e con esso dell'economia cittadina. Insomma un circolo virtuoso. Tra i monumenti prioritariamente da tutelare indichi la cosiddetta 'colonna infame'. Un monumento bellissimo che però per me ha un significato profondo.
 
colonna infame1
 
Tanto che non manco di citarlo nelle mie lezioni di diritto commerciale e fallimentare. Queste colonne, di epoca medioevale, sono degli strumenti di tortura. E hanno funzionato in Italia sino al 1800 (in Sicilia). Ad esse venivano legati gli insolventi, nudi (di qui il proverbio barese 'vai a mostrare le terga al leone'). Ed esposti al dileggio della folla per tre giorni.
 
Questo monumento ci ricorda le barbarie della giustizia. Che puniva crudelmente, e in modo spettacolare, gli ultimi tra gli ultimi. Rei solo dell'insuccesso della loro iniziativa economica (decoctor ergo fraudator).
 
Questa colonna costituisce un monito contro la spettacolarizzazione della giustizia e tutti i giustizialismi (e i falsi moralismi ad uso politico). In un epoca  in cui ii Paese cerca di rialzarsi dalla più lunga crisi economica del secolo, questa colonna ci ricorda il dovere di aiutare (e non punire) chi èrimasto incolpevolmente indietro.
 
Per queste ragioni ho deciso di devolvere la mia intera indennità di Presidente Amgas del mese di agosto al progetto Art Bonus, affinché venga utilizzata per preservare la colonna infame e per illustrare alle nuove generazioni il monito che questo (bellissimo ma non per questo meno terrificante) strumento di tortura rappresenta per i contemporanei.
 
Con amicizia. Tuo
Ugo
 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
art bonus ugo patroni griffiugo patroni griffi antonio decarougo patroni griffi colonna infame baricolonna infame antonio decaro
i blog di affari
Interessi e Fisco: strana differenza tra quando chiede e quando paga
I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.